Ermeticità all’aria

 Scrivo questo articolo dopo aver ricevuto un commento al precedente "Ermeticità all’aria dei serramenti" da parte dell’Ing. Giandonato Disanto. Il commento terminava così: " i serramentisti producono serramenti a tenuta stagna e non si rendono conto delle conseguenze". Qui trovate il commento per intero.

 tenuta-allaria-serramento

Il cammino verso il risparmio energetico inizia spesso dalla sostituzione dei serramenti e in alcuni casi prosegue con interventi di isolamento dell’involucro, con interventi sugli impianti e (quasi mai) con la progettazione dell’impianto di ventilazione meccanica con recupero di calore. Questa è la situazione di oggi, sicuramente evolverà.

isolamento esterno

Una volta sigillato l’edificio con i nuovi serramenti le dispersioni sono senz’altro più basse, ma la mancanza dei vecchi spifferi provoca anche un abbassamento della qualità dell’aria. Arieggiare gli ambienti diventa non solo buona regola, diventa necessità assoluta. Di come arieggiare intelligentemente ho già scritto in un precedente articolo che consiglio di rileggere.

La formazione di condense e muffe nelle zone fredde degli ambienti, di cattivi odori, le liti tra proprietari ed inquilini e le malattie per assenza di ricambio continuo e costante dell’aria interna sono indice che la buona ventilazione dei locali spesso è inattuabile per svariati motivi oppure sottovalutata (non scendiamo nel campo degli ambienti pubblici e di ristorazione dove ci sarebbe altrettanto, o peggio, da dire).

Il ricambio d’aria di tot volumi ogni ora è assolutamente necessario! Ma perchè ci troviamo a questo punto? per mancanza di informazione, credo! 

La finestra con il vetrocamera che chiude bene è entrata nelle idee di chiunque e così anche un pannello sul tetto che scalda l’acqua (a volte confuso con quello fotovoltaico, ma ora non ci importa approfondire la confusione), mentre è più che sconosciuto l’impianto di ventilazione meccanica controllata, la vmc. Di conseguenza anche i benefici e i motivi per cui l’installazione sarebbe indispensabile sono lontani dalle idee comuni.

A dispetto di questa non conoscenza, la vmc è un marchingegno che recupera energia: l’energia che possediamo già in casa, la prima vera energia alternativa (già disponibile), quella che gettiamo dalla finestra!

Il recupero del calore è la forma più immediata di risparmio energetico, ma se è chiaro che raccogliendo la plastica la si può riciclare, non è conosciuto che dell’aria calda della casa possiamo recuperare il calore.

Tornando al commento dell’Igegnere, …è tutto esatto, condivido! Però non chiediamo ai serramentisti di produrre finestre non a tenuta. Non sono loro che non si rendono conto delle conseguenze! E’ il progettista che deve aiutare il committente a capire o come spesso accade è il committente che deve richiedere la vmc a gran voce e con sicurezza al suo progettista. La vmc non è un di più, non è un lusso alla moda.

Di cosa l’uomo non può fare veramente a meno? Dell’aria! Diamole la precedenza su tutto!

2 thoughts on “Ermeticità all’aria

  1. Federico Sampaoli Post author

    L’aria è un diritto, e la VMC, lasciamo stare un attimo il recupero del calore e il miglioramento della classe energetica conseguente, può venire in soccorso a tutti quegli edifici che negli anni si sono trovati in zone irrespirabili o in zone con grande inquinamento acustico.
    Per chi abita sulle colline asolane la ventilazione meccanica controllata può sembrare un lusso, per chi abita all’angolo di un incrocio a quattro corsie è una necessità.
    I progettisti non propongono. Ma forse la VMC in italia è ancora un elettrodomestico sconosciuto.

  2. Alex

    Buonasera, ho scoperto da poco questo suo sito/blog. Le faccio innanzitutto i complimenti poichè gli argomenti trattati, il modo in cui questi ultimi sono argomentati aiutano a comprendere determinati concetti.
    Io sono un Ing. Industriale che da poco tempo (circa un anno) opera nel settore immobiliare. Questa tematica mi sta particolarmente a cuore perchè non è facile far capire quanto sia essenziale la VMC nelle nuove costruzioni di oggi. Si parla spesso di coibentazione, di traspirabilità di efficienza energetica..tute cose che hanno una sua logica se vengono usate insieme in modo sinergico e corretto. La VMC sembra quasi un plus per pochi o uno sfizio di chi progetta gli impianti termici, invece è una parte importante del cuore delle nostre case; però attenzione..ci sono diversi tipi di impianto e anche in questo campo scelte sbagliate posso pregiudicare le rese attese. Grazie ancora per aver affrontato questa tematica e anzi la invito ad insistere sull’argomento. Un saluto, Alex

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>