consulenza per efficienza energetica

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 1

Isolamento interno con fibra di legno = natura?

Sì, l’isolamento interno con fibra di legno può diventare un intervento con materiali naturali e di elevata qualità. Basta scegliere l’isolante con un po’ di attenzione: fibra di legno = natura

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 2

Sicuro di avervi strappato un sorriso 🙂 andiamo avanti per scoprire il motivo di questo dubbio.

Alcuni lettori vogliono vederci più chiaro negli eventuali prodotti aggiunti alla fibra di legno, ad esempio i leganti. E’ giusto farsi delle domande 😉

Vuoi guardare l’articolo? vai al VIDEO

unknown.jpg

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 3

Qualche anno fa un mio lettore/sostenitore scriveva:

Gentile Dr. Sampaoli mi permetto ancora di disturbarla per un’informazione, un’azienda di tetti in legno mi propone la fibra di legno umida, vantandone le qualità biologiche e l’assenza di colle per tenere unite le fibre quindi senza la presenza di collante inquinante, inoltre avrebbe un ottimo potere fonoisolante, a sentir loro tanti pregi rispetto alla fibra di legno fatta a secco. Io cado dalle nuvole quindi volevo il suo prezioso parere.

La ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.

M. Marco.


Per una risposta molto competente bisognerebbe avere informazioni che io non credo di possedere e soprattutto bisognerebbe ben identificare il pannello in fibra di legno di cui stiamo parlando, leggere la sua scheda tecnica e capire i componenti descritti.

fibra-legno-umido-secco-produzione-lignite-resina-pur-colle-poliretano-poliestere-sapere-06

qui sopra una “foto d’epoca”…

io sul nostro tetto con la consegna dei bancali di pannelli SWISSTHERM in fibra di legno con la loro eccezionale Capacità termica di 2.400 J/kgK , densità 150kg/mc e conducibilità termica 0,039 W/(mK).

Questi pannelli, ad esempio avevano questa composizione:
– fibre di legno di conifera svizzera
– 1 % paraffina
– 1,5 % collante bianco atossico PVAc (per incollaggio degli strati > 30mm): più costose delle colle aminoplastiche a base di formaldeide, gli adesivi di acetato di polivinile (PVAc) sono colle non tossiche

per una risposta almeno soddisfacente e facilmente comprensibile posso dire questo:

  • una famiglia di pannelli in  fibra di legno nasce bagnata con produzione a umido (legno bollito) che prevede 3 giorni in essicatoio 
  • un’altra famiglia di pannelli in fibra di legno invece è prodotta a secco e contiene resina poliestere: spesso questi pannelli sono pubblicizzati come super dry con valori di umidità anche del  6% – in realtà poi il contenuto di umidità dipende dal magazzino, dal viaggio, dal tempo che sta in cantiere ecc ecc (ovunque immagazzinato e sempre super asciutto è impossibile!)

fibra-legno-umido-secco-produzione-lignite-resina-pur-colle-poliretano-poliestere-sapere-03

fibra di legno con processo a umido, usa la lignite del legno:

  • le fibre sono miscelate ad acqua calda, emulsioni idrorepellenti se previsto (paraffina) e solfato di alluminio (0,5-2%) (antitarmico e antiparassitario) che attiva le proprietà leganti della resina naturale del legno (la lignina). Poi vengono pressate meccanicamente e poi tagliate in pannelli. I pannelli in fibra di legno passano negli essiccatoi a 160 – 200°C. Niente colle.

fibra-legno-umido-secco-produzione-lignite-resina-pur-colle-poliretano-poliestere-sapere-02-01

  • in realtà, se notate che il pannello mostra nel suo spessore degli strati (multistrato) sapete già che è stata usata un po’ di colla bianca per unire gli strati (circa il 4%)

fibra-legno-umido-secco-produzione-lignite-resina-pur-colle-poliretano-poliestere-sapere-02-03

fibra di legno con processo a secco:

  • alle fibre si aggiunge come legante resina di poliuretano (contenuto di formaldeide massimo 6%). Le fibre vengono incollate ed essiccate. La miscela di fibre spruzzate con resina PUR viene pressata, raffreddata e tagliata fino ad ottenere il pannello desiderato. Il succo è che con meno densità si ottiene una elevata resistenza alla compressione.

fibra-legno-umido-secco-produzione-lignite-resina-pur-colle-poliretano-poliestere-sapere-02-02

  • questi pannelli solitamente non contengono colla bianca perchè possono arrivare anche a monostrato di ben 240 mm di spessore – quindi legno 94,5% + paraffina 1,5% + resina PUR 4%.

la fibra di legno contiene o NON contiene formaldeide?

Dipende sempre dal produttore del pannello se è impegnato a non utilizzare additivi che rilasciano VOC o che contengono formaldeide: ad esempio se si legge “resina PUR esente da formaldeide 5%” significa che per la produzione a secco del pannello in fibra di legno si è utilizzata la resina PUR come legante, ma che NON contiene formaldeide.

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 4

fibra di legno = natura?

C’è inevitabilmente questa piccola percentuale di aggregati in entrambi i processi produttivi della fibra di legno:

  • in quello a secco viene aggiunto il legante
  • in quello a umido si aggiunge colla bianca per l’incollaggio degli strati e lattice  per migliorare la resistenza. 

Ci sono pannelli che usano fibre tessili estratte dal mais come legante.

Alcuni pannelli sono trattati con lattice, o silicato, o paraffina per essere più idrorepellenti.

Fosfato di ammonio e acido borico si trovano nella fibra di legno che si usa per insufflaggio.

fibra di legno di maggiore qualità

I pannelli in fibra di legno di maggiore qualità usano come agente legante un isocianato (PMDI) esente da formaldeide.

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 5

il legante PMDI soddisfa tutti i requisiti ecologici

Il portale informativo WECOBIS, che sta per Ökologisches Baustoffinformationssystem (https://www-wecobis-de/), fornisce informazioni neutre sui prodotti da costruzione e delle materie prime in riferimento all’ambiente, alla salute e alla qualità 🙂

Secondo WECOBIS, rispetto ad altri adesivi utilizzati nell’industria dei materiali a base di legno, il PMDI presenta numerosi vantaggi che giustificano sicuramente il prezzo più elevato, tra questi:

  • l’assenza di formaldeide
  • e un basso fabbisogno di leganti

Il PMDI non indurisce sotto l’influenza del calore, come nel caso delle resine UF, urea formaldeide, o PF, fenolo formaldeide, ma è principalmente un monomero altamente reattivo che continua a reagire durante il processo e porta a legami con elevata resistenza all’acqua.

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 6

le certificazioni della fibra di legno

Visto che pochi di noi hanno le conoscenze per giocare al Piccolo Chimico, meglio affidarsi a chi sottopone a veri test tutti i pannelli in fibra di legno che stiamo prendendo in considerazione per un isolamento interno!

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 7

Con la 2a certificazione sappiamo che la fibra di legno utilizzata proviene al 100% da boschi/foreste gestiti in maniera sostenibile/responsabile. Di solito oltre il 90% della fibra proviene dai residui di lavorazione del legno di segheria quindi si tratta di prodotto ricilclato pre-consumo.

Con la 6a certificazione abbiamo la tranquillità di sapere che Biosafe® abbia preso un campione di fibra di legno e lo abbia messo in camera di prova (UNI 16000) per fare una analisi emissiva dell’isolante. La camera di prova NON perdona, quindi se ne esci vivo meriti la Certificazione di Salubrità Ambientale. Questo certificato ci dà una grande garanzia della qualità dell’aria interna che otteniamo dopo l’isolamento interno.

Con il 5° certificato avete la certezza che il materiale sia tra i preferiti da espertocasaclima 🙂

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 8


Altri pannelli in fibra di legno possono evidenziare altri componenti:

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 9

Anche se parlassimo di canapa troviamo leganti diversi, ad esempio:

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 10

Ehhh che meraviglia la canapa, con la sua fibra naturale che non richiede alcuna sostanza chimica e trattamento contro la muffa o infestazione di parassiti. Privo di sostanze inquinanti, a basso consumo di risorse.

Sotto si legge che le fibre di rinforzo sono in bioplastica (PLA) a base di mais, stiamo parlando di isolante flessibile al 100% di materie prime vegetali.

isolamento interno - Isolamento interno con fibra di legno = natura? 11

Non basta indicare una famiglia di isolanti per trovare la stessa qualità, quindi è giusto informarsi con attenzione e tra 1000… scegliere il migliore 😉


federico sampaoli espertocasaclima

copywriter, content creator & web editor – Federico Sampaoli  consulente tecnico per l’isolamento termico dell’involucro edilizio

Qui sotto puoi lasciare un commento” – non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!  riceverai presto una risposta!

acquistando da QUI il prezzo per te non aumenterà, ma Amazon riconoscerà una piccola cifra a sostegno di espertocasaclima.com che intende rimanere libero da insopportabili Pop-up

oppure sostieni l’informazione libera e imparziale di espertocasaclima con un un Buono Regalo Amazon digitale (via e-mail o SMS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati