consulenza per efficienza energetica

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 1

Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline

6 risposte

Quando la voglia di fai da te esplode e se non cominci ti prudono le mani o non riesci più a star seduto può succedere di cominciare un isolamento interno con fantastici materiali:

  • sughero
  • struttura in legno
  • finitura in perline.

Lo so anch’io quanto è bello fare qualcosa con le mani e se addirittura è un lavoro utile all’isolamento termico perchè aspettare? Quando lavori con le mani e con materiali profumati il tempo vola e la notte si dorme benissimo 🙂

Andiamo a vedere insieme questi screenshot e commentiamo insieme questo isolamento interno 😉

Vuoi guardare l’articolo? vai al VIDEO

unknown.jpg

La parete disperdente da isolare sul lato interno è al grezzo, non omogenea nei materiali (laterizio cemento ecc) e non perfettamente planare: per risolvere in fretta il progetto prevede un telaio in abete 5×5 dal soffitto

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 2

al pavimento

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 3

le zone basse della parete hanno una lisciata di malta cementizia sopra al laterizio forato

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 4

con viti da legno il telaio in abete è presto completato

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 5

e ben ancorato al solaio

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 6

con gli stessi montanti e traversi si prepara il contorno della vecchia finestra già installata nel laterizio

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 7

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 8

l’isolamento interno è in sughero spessore 50mm, inutile parlare di trasmittanze della parete visto che ogni parete (ogni stato di fatto) è diverso e ogni zona climatica richiede un progetto diverso.

2 parole sul sughero come isolante:

Il sughero espanso viene dalla quercia da sughero, ridotto in granuli e tostato in forno dove la temperatura e le sostanze cerose contenute nel sughero fanno da legante naturale.

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 9

naturale al 100%

Ecco perchè è sempre preferibile al sughero biondo 😉 anche se ho letto che se il sughero bruno all’olfatto segnala odore di bruciato è indice di possibili sostanze volatili cancerose 😐

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 10

Il granulo in forno, aumenta il proprio volume del 30% migliorando ancora la propria capacità isolante 🙂

Chi è preoccupato processo di produzione troppo energivoro (la tostatura si fa a 380°C) sappia che il 90% dell’energia necessaria alla sua produzione viene ottenuta da biomassa (bruciando la polvere di sughero di recupero) 🙂

Il pannello è, ovviamente, completamente riciclabile 🙂

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 11

E’ un bel materiale non c’è dubbio:

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 12

i pannelli sono tagliati a misura per riempire tutti i vuoti della struttura in abete

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 13

dietro al telaio, e quindi dietro all’isolamento termico in sughero, c’è un’intercapedine d’aria (laterizio grezzo + aria + isolamento termico in sughero)

questo non va bene 😐

Questa intercapedine vuota tra sughero e muratura disperdente è sì comoda per farci passare anche qualche impianto, ma in realtà il contenuto di vapore dell’ambiente riscaldato che raggiunge quell’intercapedine condenserà sulla superficie fredda interna della parete disperdente…

dove c’è il laterizio nudo il vapore si distribuirà nel laterizio, dove c’è la lisciata di malta cementizia condenserà fino a gocciolare 🙁

il fatto è che bisogna sempre prevedere e fare i conti con la spinta del vapore: quando la stagione cambia e riscaldiamo l’ambiente, il vapore contenuto nell’ambiente spinge per uscire! e potete stare tranquilli che un modo lo troverà di certo 😉

ad esempio, se non da qualche fessura, dalla scatoletta elettrica per l’interruttore o la presa 😉

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 14

Il rivestimento in perline sul lato interno dell’isolamento in sughero si occuperà di nascondere la stratigrafia ma non ha doti di freno al vapore e tenuta all’aria 🙁

certamente si occuperà, in parte, di regolare l’umidità interna, in quanto materiale igroscopico 🙂

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 15

posa delle perline con viti a vista (davanti al sughero)

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 16

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 17

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 18

non essendo ancora eseguito l’imbotte del foro della porta finestra si può esattamente vedere la stratigrafia con l’intercapedine vuota:

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 19

rischio condensa intorno alla finestra

Ponte termico del contorno finestra completamente ignorato:

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 20

chiusura del tamponamento sempre in perlina che nasconderà la zona fredda e a rischio condensa 🙁

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 21

il rischio condensa

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 22

Il risultato appare ottimo: un rivestimento in legno sul lato interno è sempre un piacere per gli occhi e l’olfatto, anche la sensazione di caldo è subito percepita e apprezzata 🙂

Il vero peccato è il rischio condensa 😐 quindi, se non volete dopo tanto lavoro (anche se divertente) tornare sui vostri passi… meglio affinare il progetto 😉

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 23

ottimo pannello per un cappotto esterno, il sughero 😉

E’ un bel materiale il sughero, ma non è proprio il più adatto materiale per un isolamento interno.
Sarebbe invece un ottimo pannello per un cappotto esterno visto che sarebbe addirittura capace di isolare e proteggere un edificio anche senza rasatura e finitura esterna!

isolamento interno - Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline 24

Non tutti sarebbero disposti ad abitare dentro ad un “biscottone tostato” come finitura esteriore, ma il sughero sarebbe all’altezza 😉 infatti, prima di venire a casa nostra ha protetto per decenni il proprio genitore… la quercia da sughero (Quercus suber).


federico sampaoli espertocasaclima

copywriter, content creator & web editor – Federico Sampaoli  consulente tecnico per l’isolamento termico dell’involucro edilizio

Qui sotto puoi lasciare un commento” – non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!  riceverai presto una risposta!

acquistando da QUI il prezzo per te non aumenterà, ma Amazon riconoscerà una piccola cifra a sostegno di espertocasaclima.com che intende rimanere libero da insopportabili Pop-up

oppure sostieni l’informazione libera e imparziale di espertocasaclima con un un Buono Regalo Amazon digitale (via e-mail o SMS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

6 risposte a “Isolamento interno in sughero con telaio in legno e perline”

  1. @ Jody

    ottimo! questo è il progetto migliore.
    ne avevo parlato qui: https://youtu.be/C-3xKDhLLNw

  2. Io ho ho una stufa ermetica (o stagna che dir si voglia) della cerampiù (una stufa a semi accumulo circa 500kg con girofumi in acciao e accumulatori in refrattario ad alta densità su tutta la superficie di scambio), l’ossigeno lo preleva direttamente dall’esterno.

  3. @ jody

    io spengo la VMC mentre accendo la stufa e fin che c’è fiamma.
    inoltre, fin che c’è fiamma giro la maniglia di una finestra (non la apro, semplicemente la maniglia non stringe più le guarnizioni e quindi non c’è più tenuta all’aria)
    il tiraggio è migliore.

  4. Avatar Jody Milesi
    Jody Milesi

    Per quanto riguarda la Vmc io ne ho installare due, una per piano. Dopo circa un anno mi è comparso l’avviso di sostituzione del filtro. Per ora visto i costi non proprio economici dei filtri di ricambio ho provveduto a lavarli a mano con sgrassatore poi li ho fatti seccare con calma vicino ad una fonte di calore debole poi li ho rimessi su. Per ora sono abbastanza soddisfatto. Di sicuro non fa miracoli ma in inverno con stufa ad accumulo e Vmc sempre attiva e cappotto esterno in EPS da 14cm ho un umidità interna relativa mai superiore al 55%.

  5. @ jody

    aah bene! e com’è la normale manutenzione della vmc Blumartin?

    infatti è un bel materiale il sughero, ma non è proprio il più adatto materiale per un isolamento interno.
    sarebbe invece un ottimo pannello per un cappotto esterno visto che sarebbe addirittura capace di isolare e proteggere un edificio anche senza rasatura e finitura esterna!
    Non tutti sarebbero disposti ad abitare dentro ad un “biscottone tostato” come finitura esteriore, ma il sughero sarebbe all’altezza 😉
    infatti, prima di venire a casa nostra, ha protetto per decenni il proprio genitore… la quercia da sughero (Quercus suber).

    Tenga anche presente che tutti i risvolti dell’isolamento interno sui ponti termici sarebbero ben complicati da eseguirsi sempre a secco sui divisori interni e a soffitto,
    quindi riprogettare la casa con pannelli igroscopici è un buon consiglio 😉

  6. Buongiorno Federico trovo sempre molto interessanti i suoi articoli e molto spesso ho preso spunto per la ristrutturazione di casa mia (ad esempio Vmc blumartin semi puntuale). Sono in procinto a breve di partire con ristrutturazione della casa di mio padre e siccome non abbiamo possibilità sui 4 lati di installare il cappotto trovavo interessante l’isolamento interno con pannelli di sughero. Non mi è chiaro però come risolvere il problema dei ponti termici del vano finestra e il problema del vapore che si crea nell’intercapedine tra muro e isolante. Grazie