consulenza per efficienza energetica

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 1

Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 %

176 risposte

Se in un solo mese ho ricevuto 3 “lamentele” riguardanti le VMC Prana significa che c’è bisogno di un chiarimento.

Ho fatto il nome di Prana perchè in effetti il caso ha voluto che i committenti avessero tutti scelto questo produttore senza che io lo consigliassi, comunque il marchio non ha nessuna importanza in questo articolo. Vediamo perchè:

Di solito, in un intervento dove è prevista anche l’installazione di un impianto decentralizzato di ventilazione meccanica, con recupero di calore, non propongo mai le VMC a tubo. Le VMC a tubo sono quelle con il flusso d’aria che continua ad invertirsi ad intervalli preimpostati per poter garantire il recupero del calore:

  • queste VMC puntuali a flusso singolo possono lavorare da sole, oppure a coppie, perchè la ventola dell’ aria cambia direzione ogni 70 secondi (il tempo di caricare o scaricare il recuperatore del calore) (depressione 70 secondi, sovrapressione 70 secondi dei locali).

Il loro principio di funzionamento e la qualità di filtraggio dell’aria non mi convincono e non mi piacciono – da sempre.

L’unica cosa bella delle VMC a cilindro è la necessità di fare un semplice carotaggio, uno solo! Non è un aspetto di poco conto questo, perchè quasi sempre ci si trova a fare l’installazione in una casa già finita, arredata e abitata.

Torniamo alle “lamentele” riguardanti le VMC Prana

L’ultimo in ordine temporale è stato il lamento di Alessio: Ho installato 3 vmc Prana e sinceramente non noto cambiamenti, il tasso di umidità rilevato è sempre oltre 80 %. Cosa altro posso fare?”

Prima di partire con il mio pippone sull’umidità relativa e assoluta e sul ricambio di aria ecc. vorrei fare una nota sulle VMC in questione:

  • le Prana sono sì a tubo, ma che tubo! Nel senso che NON sono VMC puntuali a flusso singolo!

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 2

Le VMC Prana con recupero di calore hanno

  1. uno scambiatore di calore in rame che si occupa non solo del recupero termico, impedisce anche la proliferazione di muffe e batteri (il rame è antibatterico e antifungino)
  2. un ciclo continuo consente la creazione di 2 differenti direzioni di flussi d’aria: l’aria espulsa cede il proprio calore all’aria in entrata, senza che i 2 flussi vengano in nessun modo a contatto tra loro.

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 3

Nella scheda tecnica si legge che la VMC Prana può rimuovere fino al 90% dell’acqua condensata allo stato disperso. Attenzione! ll principio di funzionamento del recuperatore non è una questione che sia una vmc PRANA: ogni VMC immette aria prelevata dall’esterno ed espelle l’aria viziata e spesso molto umida e carica di CO2, contenuta nei locali.

acqua condensata allo stato disperso???

Siete pronti ad entrare nelle vostre (o nelle mie) lacune scolastiche? entriamo in punta di piedi nel campo della fisica tecnica e della climatizzazione:

  • l’aria, che costituisce la troposfera (ci viviamo e la imbrattiamo ogni giorno), è una miscela di vapore acqueo, in quantità variabile, e di una serie di gas, incondensabili.

il problema dell’umidità interna troppo elevata

In casa ci lamentiamo di avere umidità interna troppo elevata e dunque, giustamente, cerchiamo di risolvere il problema con l’installazione di qualche VMC decentralizzata.

umidità relativa

Chiariamo subito una cosa: parlare di umidità interna troppo elevata significa parlare dell’aria calda che abbiamo in casa, supponiamo in questa stagione autunnale e non ancora invernale 22°C.

perchè ho parlato di temperatura?

Perchè stiamo parlando di umidità relativa, cioè relativa alla temperatura interna di 22°C, infatti il nostro termoigrometro indica 22°C con 80% di umidità relativa (relativa ai 22°C) che corrisponde a 13.82 g/m³ sotto forma di vapore acqueo contenuto.

Questa mattina del 9 novembre ad esempio, all’esterno, ho rilevato 9°C con 80% di umidità relativa (relativa ai 9°C) che corrisponde a 7,05 g/m³.

Il primo qui sotto è lo strumento che uso io (stazione meteorologica con sonda esterna posizionata all’ingresso lato Nord):

L’umidità di cui ho scritto prima, fuori e dentro sempre 80% è solo un caso! e le persone che non masticano molto la fisica tecnica tendono a pensare che fuori sia umido!

fuori è umido: non è vero!

Alcune persone stendono i panni in casa perchè fuori è umido! Io non ci posso credere, ma è così: sono convinti che fuori sia umido, eppure la verità dice il contrario:

  • dentro casa 1 metro cubo di aria contiene 13,82 grammi di acqua
  • fuori 1 metro cubo di aria contiene solo 7,05 grammi di acqua
  • si può dire che l’umidità interna sia quasi doppia di quella che abbiamo all’esterno!!! e noi vogliamo asciugare i panni dentro casa???

in inverno l’aria fredda esterna è SEMPRE più secca di quella interna

Immaginate ora di spalancare le finestre, fare una corrente d’aria e richiudere tutto: avremmo scambiato 13,82 grammi di acqua con 7,05 grammi di acqua… il nostro ambiente sarebbe finalmente molto più asciutto e ovviamente il nostro termoigrometro indicherebbe:

  • non più 22°C con 80% di umidità relativa
  • ma probabilmente 20°C con 41% di umidità relativa (per poi lentamente risalire perchè i nostri ambienti e il loro contenuto sono spesso materiali igroscopici che nel tempo si sono anch’essi fatti carico di un certo contenuto di umidità, o nel peggiore dei casi, ne sono saturi)

Ripetete con me, mettiamoci in cerchio e teniamoci per mano, sù, ripetete con me:

in inverno l’aria fredda esterna è SEMPRE più secca di quella interna 🙂

in inverno l’aria fredda esterna è SEMPRE più secca di quella interna 🙂

in inverno l’aria fredda esterna è SEMPRE più secca di quella interna 🙂

se la CO2 è elevata

Fare un buon ricambio d’aria è come accendere un deumidificatore! e per premio la CO2 scende! il nostro cervello funzionerà meglio! E’ forse proprio la migliore soluzione di monitoraggio per l’aria ambiente quella che rileva la CO2:

  • se la CO2 è elevata (oltre i 1000ppm) sicuramente l’ambiente non è stato arieggiato correttamente e sicuramente ha raggiunto un’umidità elevata, troppo elevata. Con conseguente rischio muffa!
  • attenzione all’acquisto di un eventuale misuratore di CO2 per interni: sono quasi tutte trappole inutili e spesso alimentate con cavo usb che permette una vita di 3 orette e poi la batteria finisce. Se comperate un misuratore di CO2 dovete spendere circa 100€, tutti gli altri sono aggeggi inutili

    

la VMC è una scelta intelligente

Suggerivo di di spalancare le finestre, logicamente otterremo un bel ricambio d’aria, liberandoci di un bel po’ di umidità ma senza recuperare nessun calore! Ecco perchè la VMC è un aggeggio intelligente e assolutamente non assetato di energia elettrica.

Molte persone in inverno restano tappate in casa per stare un po’ più calde e contenere il riscaldamento: in realtà vivono in un ambiente umido e spesso puzzolente, con elevate concentrazioni di CO2 e un comfort veramente scadente. Si sa che in una casa con alta umidità interna nemmeno i 22°C sono sufficienti a stare bene. Ma non c’è modo di convincere alcune persone ad arieggiare…

Arieggiate gente, arieggiate!

Torniamo alle VMC Prana che in ottobre hanno disperato almeno 3 nuovi possessori! La VMC fa un lentissimo ricambio d’aria, naturalmente anche insufficiente, ma questo dipende dalle ore che passiamo in casa e da quante persone ci sono in casa e non è l’argomento di cui voglio parlare!

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 4

La VMC fa un lento ricambio d’aria, cioè sostituisce l’aria interna con l’aria esterna recuperando un buona percentuale di calore attraverso lo scambiatore di calore interno in rame:

  • sta esattamente succedendo quello che abbiamo visto prima con le finestre spalancate: scambiamo 13,82 grammi di acqua con 7,05 grammi di acqua…
  • e recuperiamo il calore!!! cosa che la finestra non è capace di fare.

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 5

Certo che la VMC non ha una portata d’aria come 2 finestre che fanno corrente d’aria! Lentamente portano in casa 20 mc di aria nuova ogni ora. In questi 20 mc troverete tutto il beneficio del ricambio d’aria e della bassa umidità. Ovviamente partire da un’intera casa con 80% di umidità interna ed aspettarsi che la VMC decentralizzata faccia il miracolo, magari anche con velocità bassa (20 m3/h) sarebbe come fare una festa con 20 persone e fare musica con una radiosveglia: nessuno ballerà, è ovvio. E se metterete la radiosveglia a volume 9, gli invitati se ne andranno anche!

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 6

una situazione normale di umidità interna

Partendo da una situazione più moderata di umidità interna anche una piccola VMC garantisce il suo salutare effetto evitando che la casa ricada in elevatissime umidità ad alto rischio muffa! Tutto dipende molto dalle temperature esterne e dalle nostre abitudini in casa!

le VMC Prana di Alessio

Alessio e le sue 3 nuove VMC Prana appena installate si è certamente trovato nelle settimane scorse con temperature esterne ottobrine miti e umidità relative elevate. Facciamo un esempio:

Ricordo che in ottobre c’erano spesso 16°C esterni e umidità relative intorno al 90%. Cosa significa in termini assoluti?

  • che fuori 1 metro cubo di aria conteneva ben 12,25 grammi di acqua

figuratevi di scambiare 13,82 grammi di acqua con 12,25 grammi di acqua… il nostro ambiente sarebbe umido come prima!

I miracoli avvengono solo in chiesa. Sopportiamo ancora un poco la mezza stagione e poi godiamoci le nostre VMC e tutte le loro potenzialità invernali!

nuovo acquisto VMC

Se dovete ancora scegliere cosa acquistare tenete presente che una VMC decentralizzata senza la possibilità di una o più brevi canalizazzioni non dà grandi soddisfazioni, proprio perchè i flussi d’aria non sono virtuosi come potrebbe essere per esempio quello che garantisce una estrazione in bagno e aria fresca in camera.

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 7

Se potete, quindi, sempre prediligere una VMC a doppio flusso con ottima scelta di filtri in entrata e canalizzabile. Un po’ più laboriosa la posa, ma senz’altro più godibile come funzionamento.

manutenzione VMC

Un’altra attenzione da fare è capire prima dell’acquisto la manutenzione che la VMC richiede. Ci sono manutenzioni facili, un giochetto da ragazzi, e manutenzioni un po’ più laboriose e complicate. Ovviamente se la manutenzione è facile sarà anche facile che voi manuterrete perfettamente la vostra VMC, al contrario la lascerete andare al suo destino: sporco e intasamento nuocciono alla vostra salute e alla vostra VMC.

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 8

Queste VMC Prana che inizialmente chiedono veramente poco: solo un carotaggio nella parete, chiedono poi vita natural durante un certo impegno nella manutenzione che non credo sia accettato da molti padroni di casa, anche perchè è da fare una volta l’anno se non 2 volte all’anno. Comunque sia, una manutenzione complicata che conta 20 passaggi di cui alcuni non per tutti facili è una schiavitù per sempre, quindi attenzione nella scelta… non tutti hanno quel gran genio del mio amico

Lui saprebbe cosa fare

Lui saprebbe come aggiustare

Con un cacciavite in mano fa miracoli

le VMC entrano e non se ne vanno più

Tutt’altra vita è una VMC che richiede l’apertura di uno sportello, estrarre il filtro vecchio e inserire quello nuovo! Attenzione a chi ci portiamo in casa. Le VMC entrano e non se ne vanno più.

pillole di sapere “da sapere”:

L’umidità relativa può variare tra lo 0% (assenza di vapore acqueo, per esempio al Polo Nord) ad un massimo del 100% (aria satura): oltre il 100% il vapore si separerebbe dalla miscela gassosa condensando.

Quando sentite parlare di temperatura di rugiada si sta parlando della temperatura alla quale occorre raffreddare l’aria umida per ottenere la condizione di saturazione, cioè arrivare alla condensazione.

Per rappresentare i diversi stati dell’aria umida in un diagramma serve un diagramma psicrometrico

DIAGRAMMA MOLLIER

VMC decentralizzata - Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 % 9Se volete divertirvi a scoprire la concentrazione di vapore dell’aria ad una certa temperatura e con una certa umidità relativa andate qui.

Riscaldando o raffreddando l’aria non si cambia il suo contenuto di vapore acqueo ma solo la sua temperatura: ecco perchè chi pensa di asciugare la casa installando una stufa a pellet non ha capito un bel niente di niente.

Nella maggior parte degli impianti di condizionamento estivo l’aria viene a contatto con una superficie la cui temperatura è inferiore a quella di rugiada: dunque diminuisce sia la temperatura che il contenuto di vapore acqueo. Si tratta comunque di aria NON rinnovata e quindi carica di CO2 e altri inquinanti.

Se la VMC che installiamo ha uno scambiatore di calore di tipo entalpico una buona quota parte del vapore che viene espulso con l’aria viziata sarà recuperata per mantenere un ottimale equilibrio termoigrometrico dell’aria. Questo si rende necessario nelle zone climatiche più fredde dove l’aria troppo secca è un problema reale e molto sentito.


federico sampaoli espertocasaclima

copywriter, content creator & web editor – Federico Sampaoli  consulente tecnico per l’isolamento termico dell’involucro edilizio

Qui sotto puoi lasciare un commento” – non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!  riceverai presto una risposta!

acquistando da QUI il prezzo per te non aumenterà, ma Amazon riconoscerà una piccola cifra a sostegno di espertocasaclima.com che intende rimanere libero da insopportabili Pop-up

oppure sostieni l’informazione libera e imparziale di espertocasaclima con un un Buono Regalo Amazon digitale (via e-mail o SMS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

176 risposte a “Ho installato 3 VMC Prana ma non noto cambiamenti, umidità sempre oltre 80 %”

  1. Avatar Chioccola Giulio
    Chioccola Giulio

    Sottomonte Pisano. PRANA 160, e due PRANA 150. Estrattore in cucina in aggiunta alla cappa aspirante. Confermo comunque che la qualità dell’ aria è pressoché ottimale ma giornalmente provvedo ad arieggiare per alcune ore mattina e pomeriggio (grazie ai suoi consigli) !!!

  2. @ giulio

    in che zona climatica? e quale vmc?

  3. Avatar Chioccola Giulio
    Chioccola Giulio

    Leggo e rileggo queste considerazioni e mi convinco sempre più di avere fatto una ottima scelta nell’installazione della VMC !!

  4. @ giulio

    ci racconterà!

  5. Avatar Giulio

    Ho trovato molto interessante l’articolo. Mi ha anche rinfrancato : ho montato PRANA 160 e 150 !! Credevo di essere in una situazione disastrosa perché non vedevo, dopo 7 giorni, alcun abbassamento della umidità!! Ora ho le idee più chiare e….certezza di miglioramenti. Grazie !!

  6. @ susanna

    con 1500€ si può arrivare ad una macchina VMC che può essere brevemente canalizzata e questa sarebbe veramente la migliore proposta perchè raggiungere un 2° locale significa ottenere un flusso d’aria virtuoso, (immaginiamo solo camera-bagno che beneficio!).
    ovviamente la fattibilità dev’essere ragionata in pianta, ma quasi sempre si trova una soluzione fattibile. quasi sempre.

  7. Avatar Susanna Calliada
    Susanna Calliada

    Buongiorno, grazie articolo interessante. Devo mettere una VMC in una camera da letto, per problemi iniziali di muffa e non so quale tipo scegliere che abbia una semplice manutenzione. Ho visto che alcuni sistemi hanno come due tubi separati da 8 cm .. tipo heltyair

  8. @ jonny

    meglio una VMC canalizzabile per raggiungere un 2° locale e ottenere un flusso d’aria virtuoso.
    leggi anche https://espertocasaclima.com/2023/03/06/come-eliminare-muffa-per-sempre-3-modi/

  9. Ma allora se ho problemi di umidità e muffa in casa cosa dovrei fare? Prana o altro? Grazie

  10. @ sauro

    La soluzione del cartongesso isolante, sembra allettante, sbrigativa e risolutiva ? ma in realtà i pannelli che hanno sul retro uno strato di isolamento accoppiato non sono né igroscopici e né capillarmente attivi ?
    Inoltre non sono capaci di gestire la spinta del vapore e dietro al pannello possono succedere condense e muffa ?

    leggi anche https://espertocasaclima.com/2024/01/19/isolamento-interno-e-la-2a-decisione-importante-la-soluzione/

  11. Buongiorno sig. Sampaoli,
    col freddo arriva anche qualche traccia di muffa; posare un placcaggio in cartongesso? Grazie e buona giornata

  12. @ filippo

    certamente. ora le invio una mail a cui può rispondere e allegare info

  13. Avatar Filippo

    Grazie, posso contattarvi in privato magari allegando una mappa di casa mia ?

  14. @ filippo

    almeno siamo stati utili a qualcosa 🙂
    se vuole evitare perdite di tempo, noi siamo disponibili 😉

  15. Avatar Filippo

    Eh si, infatti mi sto informando su qualche azienda qui in provincia che possa venire a farmi un sopralluogo, intanto oggi ho tenuto ben aperto le finestre nelle camere (ho l’umidità in quella parte di casa che è calata sotto il 40%!) anche se fuori siamo al 85% , grazie al vostro sito ho scoperto il “calcolatore di umidità” e sfatato il mito de “Se fuori la % è più alta, l’umidità entra!”

  16. @ filippo

    sì sono tutti ragionamenti da fare in pianta e con un occhio al mobilio presente

  17. Avatar Filippo

    @Federico
    Eh, in effetti metterne una centrale sarebbe un disastro in termini di costi di installazione, avendo la casa ovviamente abitata…forse solo in taverna, visto che avrei più “spazio di manovra” avendo dei locali più sgombri.
    Ho visto che anche Mitsubishi (a quanto so, tra i top) fanno VMC puntuali.
    Per “arrivare ad un’altra stanza”, posso farlo, ho il bagno in camera separato solo da una porta scorrevole….
    Dal salotto/cucina invece non saprei, ho un classico foro d’aerazione ad una 50ina di cm dal pavimento.

  18. @ filippo

    no! non ti consigliavo una VMC centrale… è impossibile installarla a casa finita.

    parlavo di vmc puntuali ma che possono avere dei canali. si installano in una parete esterna ovviamente, e per demolire meno, in un ingrossamento del muro interno.
    non posso fare una tabella prezzi perchè ogni rivenditore fa il suo prezzo.?ma con 1500€ si può arrivare ad una macchina VMC che può essere brevemente canalizzata e questa sarebbe veramente la migliore proposta perchè raggiungere un 2° locale significa ottenere un flusso d’aria virtuoso.

  19. Avatar Filippo

    @Federico
    Grazie per la risposta.
    In effetti una VMC centralizzata probabilmente sarebbe la cosa migliore da fare, ma le opere murarie per canali e sistemazione dei muri (uno dei muri della camera è già rivestito in pittura termica ed è proprio ai suoi angoli che inizia a fare muffa) credo superi di gran lunga il costo di 2-3 vmc puntuali (Prana, nel mio caso).
    Tra l’altro dove metterei il motore della VMC ? in un ribassamento del soffitto ? Ho un piccolissimo disimpegno ribassato tra le camere e lì avrei anche i tre split del climatizzatore (un Samsung S-Inverter), potrei sfruttarlo ?
    Avrei bisogno di un tecnico per far verificare tutto.
    Le Prana mi stanno però piacendo sempre meno, visto quanto dite….

  20. @ filippo

    so che è un investimento importante ma isolamento interno e la progettazione di una o 2 vmc brevemente canalizzabili sarebbero da fare.
    a volte la disposizione dei vani facilita il progetto.
    a volte si possono dimezzare le mandate e le riprese per servire addirittura 4 locali con una sola VMC, ovviamente con portate ridotte ma benefici tangibili.

  21. @ alessio

    utile per tanti

  22. Avatar Alessio

    Sabato mattina faccio il video e lo pubblico!

  23. @ alessio

    se ti andasse di pubblicare la tua “manutenzione vmc Prana”, ti offro la possibilità di pubblicare sul mio canale YouTube @espertocasaclima_video (link diretto https://www.youtube.com/@espertocasaclima_video) la tua storia. Poi non lamentarti se tutti vorranno dei consigli da te 🙂 🙂 🙂

  24. Avatar Alessio

    Ne devo pulire 3 ogno 6 mesise vuoi ti faccio un video così ti rendi conto

  25. Avatar Federico Sampaoli