Archivi categoria: cattive abitudini fuori casa

Casa nuova governo nuovo opere nuove

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei lettori Giorgio Benvenuti, Giuliano Masciarri, Alessandro Boiani, Massimo Sottocornola, Marco O. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


E’ un lamento che ascolto da tutta una vita quello delle procedure che rallentano le realizzazioni delle “opere utili e necessarie“, ma sono le procedure a frenare tutto il settore dell’edilizia o il non sapere dove stiamo andando? e di cosa abbiamo bisogno?

Andiamo al mercato dei lavori pubblici

Aprire rapidamente i cantieri! Suonano spesso le trombe. Ma abbiamo veramente le idee chiare? i lavori pubblici sono quelli giusti? sono quelli che ci servono e migliorano la vita, nostra nel nostro paese? oppure sono solo gli strumenti per far crescere il PIL e null’altro? Perchè crescerà anche il PIL, ma bruciamo anche tanta energia e tanto suolo e nè l’energia e nè tanto meno il suolo ci torneranno indietro.

Creare occupazione è importante, ma per tenerci occupati si possono fare anche opere senza senso? Meglio fare i navigatori, o i poeti.

Toninelli mi lascia una buona sensazione, il 1 giugno 2018 ha giurato come ministro delle infrastrutture e dei trasporti del Governo Conte. Il territorio nazionale è vasto, pur se piccolo – immaginare cosa serva veramente all’Italia mi sembra un compito gigantesco.

Forse non fare niente al povero suolo italico sarebbe la più oculata delle opere, accanirsi sull’esistente fatiscente sarebbe un’opera di buon senso e una miniera di nuovo lavoro. Inventare opere esenti dalla corruzione sarebbe da Nobel.

Ma io non ero Delrio e non sarò mai un Danilo Toninelli e infatti l’unica cosa che oserei fare è concentrarmi sull’ottimizzazione, sul perfezionamento: quello che abbiamo va sistemato. Ecco la grande miglioria.

Le grandi opere, lasciamole ai grandi che verranno dopo di noi.


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Stessa spiaggia stesso mare

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei lettori Giorgio Benvenuti, Giuliano Masciarri, Alessandro Boiani, Massimo Sottocornola, Marco O. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


Se sei un lettore che va al mare e non se la sente di andarci senza telefono, allora potresti dilettarti in questo modo:

segnalare la plastica in mare o sulla spiaggia al numero Whatsapp +39 342 3711267

E’ un’idea di Greenpeace, non mia. La trovo interessante pensando che a fine estate la classifica sarà ben completa.

Ricorda che ci sono anche dei premi! e c’è anche la fregatura:

  • Dopo aver inviato la segnalazione non dimenticarti di gettare via il rifiuto nell’apposito contenitore. Il mare ringrazia 🙂

Visto?

ma non è una fregatura – è un ricordarti che se qualcuno non ha fatto il suo dovere.. o lo facciamo noi per lui.. o qui va a finire male per tutti! Sù forza! E quando vediamo qualcuno gettare un mozzicone sulla sabbia, alziamoci subito, raccogliamolo prima che si spenga e spegnamoglielo sull’asciugamano! o sulla schiena. La crema solare lenirà il suo dolore.

Buon mare a tutti!


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Sono stato presso il comune dove abito per segnalare la pericolosità dei soffiatori

Ho lanciato qualche articolo contro i soffiatori delle strade da questo blog, speravo in un po’ più di risonanza, ma pazienza, ci vuole tempo mi sono detto.

Oggi Massimo mi ha scritto

Sono stato presso il comune dove abito per segnalare la pericolosità dei soffiatori e mi hanno risposto di fare una segnalazione scritta e se ritenevano la cosa di interesse avrebbero segnalato la cosa all’Assessore, ma sono l’unico che si è lamentato e hanno tante cose a cui pensare. Il comune è Melzo.

e lo ringrazio per la testimonianza. Anzi chiedo: se si impegnerà a preparare una segnalazione scritta indirizzata all’Assessore del Comune (in quanto organo esecutivo di un ente territoriale locale) si potrebbe mettere a disposizione dei lettori un modello in pdf per chiunque volesse prendersi la briga di fare altrettanto. 😉

Che dire?

La pericolosità delle polveri che respiriamo già normalmente è elevata e quasi NESSUNO si rende conto che se ci mettiamo anche tutti a soffiare per terra dove tutto si deposita il rischio aumenta considerevolmente.
Il concetto è ELEMENTARE, ma stranamente non è capito dalla maggioranza delle persone.

le maggioranze sono sempre PERICOLOSE!

Si potrebbe fare l’esempio dell’incendio: se c’è, è meglio non soffiarci sopra!

Lo capisce anche uno scemo che un soffiatore puntato su foglie e rifiuti delle strade espone l’addetto e i passanti a rischio chimico e biologico – senza parlare della rumorosità (quasi mai inferiore ai 90 db). Linalazione delle polveri sottili irrita i polmoni e causa broncocostrizione, tosse e difficoltà respiratorie. Vogliamo arrivare alle affezioni tumorali?

Eppure, pur di non vedere quelle maledette foglie cadute per terra, meglio rovinarsi la salute e soffiarle via!
Anche nei centri storici cominciano a dilagare i soffiatori: questa volta per spazzare cartacce e cicche.
Ho visto soffiatori al lavoro davanti alle scuole in orario di apertura – ho visto soffiatori fare lo slalom tra le persone in piedi alla fermata dell’autobus:

LA FOLLIA

Probabilmente amiamo il “PULITO apparente” più della nostra SALUTE.

mah!

  • in parte credo sia IGNORANZA,
  • in parte corruzione (i capitali messi sul campo per l’acquisto di tanti mezzi meccanici sono certamente una nuova nicchia di liquidità),
  • in parte abbiamo tante altre cose a cui pensare…

Pensiamo alla salute va’ là! che tutto il resto non ha importanza.

Chi ha un minuto libero può firmare la petizione “ARPAV: Stop all’uso libero dei soffiatori d’aria” su Change.org

Ecco il link:

https://www.change.org/p/arpav-stop-all-uso-libero-dei-soffiatori-d-aria?utm_medium=email&utm_source=notification&utm_campaign=petition_signer_receipt&share_context=signature_receipt&recruiter=521855642

leggi anche il mio vecchio articolo

    • http://espertocasaclima.com/2013/09/polveri-sottili-soffiatori/
    • http://espertocasaclima.com/2016/04/cura-verde-terroristi-giardinaggio-rumore-vicini-tosaerba/

 


            

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu!

+ involucro - impianti copyright

federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member   articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009.

Se vuoi conoscere il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.