Vai al contenuto

Nuove norme per stufe a legna dal 2022 aggiornamento per Milano

Dopo aver letto il commento di Francesco: Buongiorno, all’interno dell’interessante discussione sui camini/stufe a legna vorrei porre l’attenzione sul Regolamento per la Qualità dell’Aria del Comune di Milano.
Questo regolamento va oltre la DGR Lombardia 5360/2021 vietando l’uso e l’installazione di tutti i camini/stufe a legna, indipendentemente dalla classe (4 o 5 stelle) e dall’art.3.2 del DGR (potenza <5kw).
In pratica a Milano non si può più bruciare legna.
Il mio quesito è questo: Il Regolamento di Milano all’art.16 cita che il Regolamento è necessariamente modificato per effetto di sopravvenute norme regionali. Secondo voi può essere richiesto da cittadini e produttori di stufe/camini l’inserimento nel Regolamento di Milano dell’esclusione dei focolari < a 5kw? In modo che almeno questi possano essere installati ed utilizzati?

ho cercato il Regolamento per la Qualità dell’Aria del Comune di Milano approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 56 del 19 novembre 2020 in attuazione dell’ordinanza del Consiglio di Stato n. 3453/2022, l’art. 3 del Regolamento per la qualità dell’aria avente ad oggetto “Impianti termici civili” è temporaneamente e parzialmente sospeso. (Aggiornato il: 05/08/2022) leggi qui se vuoi.

è fatto divieto

Leggendo il REGOLAMENTO PER LA QUALITA’ DELL’ARIA (potete scaricare il pdf qui)

si nota che È fatto divieto di installare (anche in sostituzione) generatori di calore per impianti termici civili alimentati con:
– legna da ardere;
– carbone di legna;
– biomasse combustibili;

riscaldamento a legna - Nuove norme per stufe a legna dal 2022 aggiornamento per Milano 1

invece possiamo bruciare tranquillamente 🙂 :
– gasolio, kerosene ed altri distillati leggeri e medi di petrolio e loro emulsioni;
– biodiesel.

riscaldamento a legna - Nuove norme per stufe a legna dal 2022 aggiornamento per Milano 3

sono anni che ho smesso di capire il mondo 😉 certo che gira sempre più alla rovescia 🙁

i derivati del petrolio

Ma se i derivati del petrolio sono quei combustibili con il piccolo problemino di essere estremamente inquinanti per colpa di quel maledetto atomo di Carbonio che legato all’Ossigeno diventa uno dei peggiori gas climalteranti (la CO2), oltre alle emissioni di ossidi di zolfo e di azoto… come è possibile che non sia vietato bruciarli così tranquillamente?

 

Prima di tornare ai DIVIETI, voglio aggiungere una cosa: se un governante vuole farsi capire dai sudditi, evita di scrivere pomposamente un Regolamento in questo modo:

  • è fatto divieto

scrivendo invece, con più chiarezza e meno Liceo Classico:

  • E’ VIETATO

NON è fatto divieto (si può 😉 )

udite udite:

A far data dal 1 ottobre 2022, NON è fatto divieto di utilizzare generatori di calore per impianti termici civili aventi potenza termica nominale inferiore a 3 MW (ai sensi del Titolo II, Parte Quinta del D.lgs. 152/2006 e ss.mm.ii.) o ad essi assimilati ai sensi della normativa regionale vigente, nonché apparecchi di riscaldamento localizzato (così come definiti alla lettera b, art. 4 della D.g.r. n. X/3965 del 31 luglio 2015), alimentati con i seguenti combustibili:
– gasolio, kerosene ed altri distillati leggeri e medi di petrolio e loro emulsioni;
– biodiesel.


Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)


riscaldamento a legna - Nuove norme per stufe a legna dal 2022 aggiornamento per Milano 3

auto costituirsi, ma il tempo è già scaduto

già che ci siamo, leggiamo altre stravaganze comunali e parliamo dell’autodenunciarsi:

è fatto obbligo di trasmettere all’Amministrazione Comunale, entro il 1° marzo 2021, le informazioni relative alla tipologia degli impianti installati così come meglio definite da successivi atti resi disponibili dai competenti uffici comunali. Tale obbligo vige anche qualora gli apparecchi di cui al presente comma non vengono utilizzati.

per lucro, per vendetta, per servilismo

Forse il Comune di Milano riconoscerà un buon compenso ai delatori? 😐

riscaldamento a legna - Nuove norme per stufe a legna dal 2022 aggiornamento per Milano 1

«Quando arriva il tempo in cui si potrebbe, è passato quello in cui si può»

Marie von Ebner-Eschenbach


"Poco più in basso puoi lasciare un commento" - non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!  e iscriviti al blog tramite email per ricevere la notifica di nuovi post: vai sulla colonna di destra e cerca ISCRIVITI al Blog


copywriter, content creator & web editor - Federico Sampaoli  



Ricorda che acquistando da QUI il prezzo per te non aumenterà, ma Amazon riconoscerà una piccola cifra a sostegno di espertocasaclima.com che può rimanere pulito da fastidiose pubblicità per una lettura tranquilla:



Vuoi cercare tra le RISPOSTE ai commenti di altri lettori? usa la finestra Google qui sotto, e prima della parola che cerchi, digita espertoCasaClima:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 commenti su “Nuove norme per stufe a legna dal 2022 aggiornamento per Milano”

  1. @ vittorio

    purtroppo resta confermato il divieto delle caldaie inferiori alle 3 stelle nei comuni sotto i 300 metri di altitudine e dei camini aperti.
    la sua cucina a legna è attualmente certificata 5 stelle secondo i requisiti di emissioni e rendimento della certificazione Aria Pulita.

    e comunque sono certo che lei non avrà censito questo focolare…
    non credo che le camice nere faranno irruzione nella sua cucina per un controllo.
    se fossi in lei mi stamperei il certificato attuale perchè è impossibile certificare una stufa che è stata messa in commercio senza certificato. vorrebbero in tanti certificare le loro vecchie stufe invece che rottamare tutto l’esistente italiano… ma tant’è: fin che le risorse del pianeta non saranno esaurite, si getterà sempre tutto inutilmente 🙁

  2. @espertocasaclima.com vorrei chiedervi: ho una stufa Nordica Suprema del settembre 2005 installata in cucina che serve come apparecchio di cottura e conseguente fonte di calore per il locale cucina per alcune ore del giorno. In tutto l’appartamento è comunque funzionante l’impianto a termosifoni e caldaia gas metano autonoma.
    Essendo la stufa Suprema del 2005 non catalogata come termocucina, non è certificata anche se dovrebbe essere in ipotesi riduttiva almeno una 3 stelle.
    1 Domanda: criticità rispetto alle disposizioni antinquinamento Emilia Romagna (comune di pianura)?
    2 domanda: È possibile integrare sui tubi di scarico dei filtri per ridurre le pm10?

  3. @ fabrizio
    per la salute dei suoi e dei miei figli auspico tantissime cose:
    dai cretini che sostano con il motore acceso fino ai cretini che avvelenano l’aria con scooter marci guidati esclusivamente a manetta ci sono ancora altri mille esempi e forme di inquinamento inutile.
    ma l’elenco delle idiozie potrebbe rubarmi una mattina di scrittura (forse un’altra mattina, non oggi).
    il fatto è che se iniziamo la caccia alle streghe, e questa caccia mi entusiasmerebbe, arriveremo comunque e sempre alla conclusione che è inutile puntare il dito!

    l’unica cosa utile ed equilibrata, sarebbe assegnare ad ognuno delle QUOTE di INQUINAMENTO.
    tante quote hai, vedi cosa farne!

    vuoi farti un giro in motocross? fallo, ma poi sai quel che della tua QUOTA INQUINAMENTO ti resta.
    vuoi farti 300km in turbodiesel al weekend per una bella sciata con panino in baita? fallo, ma poi sai quel che della tua QUOTA INQUINAMENTO ti resta.
    vuoi tagliare i tuoi 30mq di prato con tagliaerba a motore e poi soffiare le foglie in un angolo col soffiatore a motore costringendo i tuoi vicini a tapparsi in casa? fallo, ma poi sai quel che della tua QUOTA INQUINAMENTO ti resta.

    non possiamo iniziare la caccia alle streghe! dobbiamo sopportare le stravaganze di chiunque, vicino e lontano.

    solo per questo direi, lasciamo in pace mia nonna che vuole bruciare quei tre ciocchi di faggio nella sua bella stufa di maiolica.

  4. Direi finalmente!
    Il 70% delle polveri fini ed ultrasuoni oltre che monossido di carbonio è emesso dalla biomassa per riscaldamento. Il benzopirene, gas cancerogeno emesso solo dalla biomassa aumenta ogni inverno arrivando in zone critiche a superare i livelli di pericolo. Fonte ARPA LOMBARDIA.
    Auspico a breve che sia interdetto l’utilizzo di inceneritori domestici almeno in tutta la pianura padana….
    Lo auspico almeno per la salute dei miei figli.
    F.


  5. Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: