copertura

copertura - Il tetto è, in ogni modo, una copertura logica, perfetta, leggera, areata, coibente. Giò Ponti 1

Il tetto è, in ogni modo, una copertura logica, perfetta, leggera, areata, coibente. Giò Ponti

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei recenti “esperti” lettori Paolo Montagnini, Mauro Tassinari, Giovanni Faro, Guerra Stefano, Andrea Momesso, Gaddo Tarchiani. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


Giò Ponti, 1957, a proposito di “Tetti”:

copertura - Il tetto è, in ogni modo, una copertura logica, perfetta, leggera, areata, coibente. Giò Ponti 3

“L’architettura finisce alla gronda, al coronamento… l’architettura finisce al sommo tetto, il tetto è metà di un’architettura di una casa… Il tetto è, in ogni modo, una copertura logica, perfetta, leggera, areata, coibente”.Leggi tutto »Il tetto è, in ogni modo, una copertura logica, perfetta, leggera, areata, coibente. Giò Ponti

tetto-legno-isolante-canapa-argilla-tavelle-materiali-naturali-sfasamento

Un tetto in legno con materiali sani e alla moda: canapa e argilla

Le mode possono influenzare l’edilizia, la progettazione, e le stratigrafie degli elementi edili? Se portare i pantaloni stracciati a zampa di elefante significa vivere in un clima interno molto confortevole, ben vengano le mode.

copertura - Un tetto in legno con materiali sani e alla moda: canapa e argilla 5

E questo sarà finalmente l’anno della canapa & dell’argilla?Leggi tutto »Un tetto in legno con materiali sani e alla moda: canapa e argilla

membrana traspirante

Il tetto e la guaina ardesiata

La guaina non è l’unico materiale – possiamo fare di meglio e soprattutto garantire una certa traspirazione, sì, anche se vogliamo posare i vecchi coppi o le vecchie tegole con la malta o la schiuma.

tetto-cordolo-travi-legno

Le travi del tetto e il cordolo in cls

Come progettista della coibentazione vengo consultato per una proposta della stratigrafia tetto e non per la progettazione della struttura lignea.

La progettazione statica è solitamente già eseguita e non resta che analizzare il pacchetto di coibentazione con le relative soluzioni alle problematiche della traspirazione e della migrazione del vapore attraverso la copertura.

annegare le travi della copertura nel cordolo perimetrale in calcestruzzo?

gettare il cordolo annegando le travi in legno

Leggi tutto »Le travi del tetto e il cordolo in cls

copertura - Coibentazione del tetto, da dentro o da fuori? 17

Coibentazione del tetto, da dentro o da fuori?

La scelta del materiale per isolare il tetto è molto importante per ottenere il duplice risultato di “protezione dal caldo” + “protezione dal freddo”.   Un materiale che garantisce una data trasmittanza (magari anche inferiore ai nuovi valori limite per legge) forse non è l’isolante più adatto alla zona o al clima in cui viviamo, dove per esempio d’estate fa un gran caldo e l’ultimo piano abitabile si trasforma in un forno.   Una coibentazione “leggera” funziona peggio di una “pesante” perchè la capacità massica, kg/metro cubo, di un materiale isolante sul tetto è importantissima.errori-di-coibentazione

Isolare il tetto da dentro o isolare il tetto da fuori?Leggi tutto »Coibentazione del tetto, da dentro o da fuori?

copertura - Coibentazione del tetto, contro il caldo è optional 19

Coibentazione del tetto, contro il caldo è optional

Coibentare non significa decidere lo spessore e partire con i lavori!

Coibentare significa progettare il comfort per chi abiterà sotto quel tetto. E certamente un tetto di Dobbiaco dovrà essere un pizzico diverso da un tetto di Firenze, e non solo nello spessore.
Allora ragioniamo un attimo a grandi linee sulle proprietà della coibentazione di un tetto, in modo da avere qualche buona informazione prima di decidere di firmare un capitolato tetto, “perchè poi ve lo terrete 30 anni sopra la testa (minimo), la stessa testa che sta decidendo se firmare!”