Archivi tag: detrazione

Cosa c’entra l’ENEA con la nostra porta blindata?

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei recenti “esperti” lettori Mauro Tassinari, Giovanni Faro, Guerra Stefano, Andrea Momesso, Gaddo Tarchiani, Ignazio Simone Boragina. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


La porta di ingresso ha fatto il suo tempo? Sembrava blindata ma faceva entrare il caldo il freddo il vento e i rumori? Potreste anche sostituirla a metà prezzo! Come?

A spese della Repubblica!

Se si sostituisce la porta blindata e questa separa l’ambiente riscaldato da un vano non riscaldato oppure dall’ambiente esterno, sarete costretti a seguire l’iter di trasmissione dei dati all’ ENEA ma potrete godere delle agevolazioni fiscali!

Naturalmente non potete scegliere a caso il nuovo portone: le sue caratteristiche devono per forza rispettare i valori limite previsti per la trasmittanza Ud.

Qui sotto trovate la tabella che indica i valori limite di trasmittanza delle chiusure trasparenti e opache come stabilito dal DM del 26.6.2015:

Oggi è relativamente facile individuare un portoncino di ingresso che risponda a tutte le esigenze energetiche ed acustiche attuali:

  • alcuni modelli offrono altissimi valori di classe anti effrazione (anche Classe 4), e altissimi valori di isolamento termico (Ud = 0,63 W/mqK), dove d sta per door, e ottimi valori di isolamento acustico (-46 dB)

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


se stai scrollando una pagina dove visualizzi molti articoli uno sotto l’altro e vuoi intervenire con un tuo commento, clicca prima sul titolo del Post – in basso troverai la finestra per scrivere il tuo commento!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Cosa aspettarsi dalla Legge di Bilancio per il 2017

Cosa aspettarsi dalla Legge di Bilancio per il 2017 ?
senza fronzoli, in sintesi, sono confermati:

  • Ecobonus 65% (efficientamento energetico delle singole unità)
  • detrazione 50% (interventi sulle singole unità immobiliari)
  • sismabonus
  • bonus maggiorati e graduati per i condomìni (65%, ma anche 70% se l’intervento interessa almeno il 25% dell’involucro e addirittura 75% per interventi che migliorino la prestazione energetica invernale + estiva)
  • credito di imposta per la riqualificazione degli alberghi

Sì benissimo, ma da che parte cominciare? come muoversi? il tempo vola. Un paio di settimane e il 2017 inizia a consumarsi. Facciamoci un piano, il periodo freddo è quello ideale per progettare!

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu!

+ involucro - impianti copyright

federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member   articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009.

Se vuoi conoscere il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Decisioni per una casa efficiente o deficiente

Tanti italiani ne stanno parlando, in famiglia, al lavoro, con i conoscenti, nei forum: si dovrebbe decidere qualche intervento sulla casa! Le bollette sono alte, il meteo imprevedibile, la casa ha i suoi acciacchi, e qualche difetto.

2014 ultimo anno agevolazioni fiscali 65-06

Nessuno è costretto a fare nulla di nulla, e forse la casa più o meno funzionerebbe offrendo un sufficiente comfort. Si potrebbe tirare avanti. Son vent’anni che andiamo avanti così, si potrà andare avanti per altri trenta…

E’ qui l’errore. Non si va avanti altri trent’anni così! Forse nelle zone più calde del sud italia sì, ma nel resto d’italia no.

Chi ha già cambiato i serramenti e tinteggiato all’interno da qualche anno si è già reso conto che finiture interne rovinate dagli aloni neri dei ponti termici negli angoli freddi, e le muffe intorno ai fori finestra non possono essere il panorama interno dei prossimi decenni! Siamo noi o sono gli struzzi a mettere la testa sotto la sabbia?

2014 agevolazioni fiscali 65-03

Una casa energivora, pur amandola perchè è nostra, alla lunga stanca. Forse duemila euro di gas all’anno non spaventano, oggi. Ma sono 20mila in una decina d’anni. e l’energia non ha andamento decrescente. Sembra aumentare del 5-6% all’anno.

2014 agevolazioni fiscali 65-02

Possedere una casa efficiente o deficiente (nel senso di deficere, mancare, dal latino deficiens -entis) non è la stessa cosa. Non fraintendetemi: è una frase di compatimento e non un epiteto offensivo nei riguardi della vostra proprietà!

2014 agevolazioni fiscali 65-04

Non piangiamoci addosso, noi siamo gli attori, noi dobbiamo informarci, noi dobbiamo capire, noi dobbiamo decidere, noi dobbiamo trovare la soluzione ai nostri guai: nessuno suonerà il nostro piffero al nostro posto!  Beh, a proposito del piffero, quest’anno c’è chi lo suonerebbe al posto nostro – o almeno in parte! Il 2014 sarà l’ultimo anno delle agevolazioni fiscali al 65%. Lo stato è in vena di scherzare? E’ solo un poco ingiusto… come la vita stessa… – ma non perdiamoci in questi discorsi. Perchè non cogliere la palla al balzo?

2014 agevolazioni fiscali 65-09

Trovare un finanziatore a fondo perduto per gli interventi da fare in casa nostra è raro. Lo stato ci sta promettendo detrazioni fiscali pari al 65%:

investire 50 mila euro nella propria casa significa avere diritto alla detrazione fiscale di 32.500 euro, spalmati in 10 anni:

  • ogni anno fiscale posso evitare versamenti per oltre 3mila euro.

L’intervento sull’immobile costa, al netto, solamente 17.500 euro pur offrendo qualità, caratteristiche ed investimento da 50 mila.

Alternativa al rendere efficiente la propria casa… affrontare le seguenti spese:

  • spese per riscaldamento pari a 20 mila euro + adeguamento prezzi energetici, diciamo, senza certezza, 25 mila euro
  • versamenti allo stato per 32.500 euro

anche un bambino capirebbe che è più conveniente impiegare 17.500 euro per contenere le dispersioni termiche, anzichè bruciare 25 mila euro in bollette del gas per riscaldamento (magari anche 30 mila se i prezzi volano).

Guardate che quando i prezzi delle materie prime volano e noi dipendiamo da loro, noi siamo perduti. La storia insegna – a chi vuole imparare.

2014 agevolazioni fiscali 65-10

Soluzione A (“a” come “approfittane!”, come classe “A”, come “addirittura“):

  • investo 50 mila euro in interventi di effcientamento dell’involucro (lasciamo stare gli impianti per ora – l’involucro è ben più longevo di una caldaietta nuova)
  • eviterò versamenti al fisco per 32.500 euro, pari a 3.250 euro / anno
  • pagherò bollette per riscaldamento di tre quattro 500 euro / anno, diciamo 5.000 euro in dieci anni
  • conclusione: tra 10 inverni posso dire di aver speso 55.000 euro
  • e poi continuerò a vivere nella confortevolissima, efficientissima e parsimoniosissima casa per altri 10 e altri 10 e altri 10 anni e …… con bollette ridicole (5.000 + 6.300 + 8.000 euro)
  • conclusione: tra 40 inverni (io quasi novantenne) potrò ricordare di aver speso 74.300 euro

2014 agevolazioni fiscali 65-07

Soluzione S (“s” come “struzzo”, come “sabbia”, come classe energetica “S”):

  • non investo 50 mila euro in interventi di effcientamento dell’involucro (lasciamo stare anche gli impianti)
  • ma verserò al fisco 32.500 euro, pari a 3.250 euro / anno
  • pagherò bollette per riscaldamento di 2.500 euro / anno, diciamo 25.000 euro in dieci anni (magari anche 30 mila se i prezzi volano)
  • conclusione: tra 10 inverni posso dire di aver speso 57.500 o magari 62.500 euro (se i prezzi volano)
  • e poi continuerò a vivere nella non confortevole energivora casa per altri 10 e altri 10 e altri 10 anni e …… con bollette da paura (30.000 + 38.000 + 47.000 euro)
  • conclusione: tra 40 inverni (io quasi novantenne) potrò ricordare di aver speso 172.500 euro

Tra la soluzione A e la soluzione S ci sono 100 mila euro di differenza. Che dire?

2014 agevolazioni fiscali 65-05

I prezzi dell’energia dei prossimi decenni non li conosce nessuno, sappiamo che non diventeranno a buon mercato: la morale è sempre quella: se dall’energia dipendiamo poco, il prezzo è ininfluente, se divoriamo tanta energia perchè la nostra casa è un colabrodo energetico, il prezzo può anche costringerci a lasciare la casa!

Vogliamo essere pessimisti o realisti?

  • la nostra casa in classe energetica G (leggi S) nel 2024 che valore avrà?
  • quanto appetito farà al mercato immobiliare?
  • quanto sarà stimata dal mio istituto finanziario per concedermi un nuovo prestito?
  • come sarà giudicata la mia capacità di ripagamento di un prestito se avrò spese per riscaldamento stratosferiche?
  • la casa quanto inquinerà?
  • quanta Co2 emetterà in atmosfera?
  • e se le tasse del futuro tasseranno chi più inquina? se chi più inquina più paga?
  • che tipo di eredità sarà per i nostri figli?

Questo è l’anno per decidere, per cambiare le cose, per avere un futuro!

2014 agevolazioni fiscali 65-08

Volete un aiuto? sono qui a scrivere proprio per offrirvelo!

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu!

+ involucro - impianti copyright

federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member   articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009.

Se vuoi conoscere il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :


Visita il profilo di federico su Pinterest.