Verifica delle perdite per trasmissione di pareti e serramenti in appartamento al piano intermedio in Clima caldo

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei recenti “esperti” lettori Mattia Moranduzzo, Luca Rampin, Paolo Montagnini, Mauro Tassinari, Giovanni Faro, Guerra Stefano, Andrea Momesso, Gaddo Tarchiani. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


Affrontando un intervento di ristrutturazione di un appartamento, spesso ci troviamo nella situazione di un interpiano. Già che l’unità abitativa si trova ad un piano intermedio è idea comune sottovalutare l’attenzione per le scelte dell’isolamento dell’involucro edilizio, di fatto compreso tra ambienti riscaldati, sopra e anche sotto. Magari poi ci troviamo in una Zona climatica calda, forse in Sicilia, e siamo veramente convinti che isolare molto sia quasi inutile, un inutile dispendio di energie.

Io però ne sono più che convinto: l’efficientamento energetico è tutto.

ma come intervenire, con che materiali e che strada prendere ?

Un intervento di isolamento termico in un appartamento che si trova al piano intermedio offre poche strade da prendere, fondamentalmente 2:

  • l’isolamento delle pareti verso l’esterno e verso le scale
  • l’isolamento garantito dai nuovi serramenti

Trattandosi di una Zona climatica calda, in quasi tutta la Sicilia, siamo tentati di prendere come riferimento i Requisiti minimi degli edifici indicati nel D.M. 26.6.2015, e più precisamente,

la tabella 1: trasmittanza termica massima delle strutture opache verticali verso l’esterno soggette a riqualificazione:

la tabella 4: trasmittanza termica massima delle chiusure tecniche trasparenti verso l’esterno e verso ambienti non climatizzati soggette a riqualificazione:

Dal punto di vista dell’involucro edilizio i riferimenti normativi sono stabiliti dai nuovi Decreti attuativi del D.Lgs. 192/2005 e successive modifiche/integrazioni:

D.M. 26.6.2015 sui “Requisiti minimi degli edifici”
D.M. 26.6.2015 sulle “Linee guida per la certificazione energetica”
D.M. 26.6.2015 sulla “Relazione tecnica di progetto”

Senza entrare nel particolare, ricordiamo che attualmente i limiti di prestazione energetica non sono più imposti in base alla zona climatica ed al rapporto di forma S/V, ma sono determinati mediante il calcolo del fabbisogno energetico dell’edificio di riferimento.

Quindi non serve che l’edificio reale soddisfi ogni singolo parametro caratteristico dell’edificio di riferimento, ma la combinazione delle caratteristiche energetiche scelte dal progettista deve determinare un fabbisogno di energia primaria totale inferiore a quello calcolato per l’edificio di riferimento.

L’indice di prestazione energetica globale (Epgl) è la quantità di energia necessaria annualmente a soddisfare tutte le esigenze connesse ad un uso standard dell’edificio residenziale:

E quindi?

soddisfando i Requisiti minimi di trasmittanza U di entrambi i componenti (pareti e finestre) ho fatto un buon lavoro di efficientemento energetico di questo appartamento?

Il clima caldo mediterraneo dell’isola sembra confermarcelo, ma se il vostro termotecnico farà le corrette verifiche della dispersione termica specifica per trasmissione (Ht) dell’appartamento, che appunto è prevalentemente dipendente dalle scelte per pareti e serramenti, e terrà conto del rapporto S/V (superficie / volume) che sarà intorno al valore 0,4 probabilmente, suggerirà di diminuire ancora i valori di trasmittanza della parete e del serramento.

Migliori valori di trasmittanza della parete e del serramento permetteranno di rientrare nel limite massimo di H’T (dispersione per trasmissione).

Riassumendo, evitiamo di scarseggiare sulle prestazioni di questi 2 componenti (solo loro 2 si giocano quasi tutta la partita!):

evitiamo di rispettare solamente

  • le trasmittanze delle pareti esterne: U rif 2021 = 0,40 W/mqK
  • le trasmittente dei componenti vetrati U rif 2021 = 3,00 W/mqK

E comunque l’immagine che abbiamo della Sicilia è un clima generoso, in verità al suo interno le zone climatiche cambiano parecchio a seconda del sito:

 


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


se stai scrollando una pagina dove visualizzi molti articoli uno sotto l’altro e vuoi intervenire con un tuo commento, clicca prima sul titolo del Post – in basso troverai la finestra per scrivere il tuo commento!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Up Next:

Lampadine a fluorescenza compatte (CFL), lampadine a risparmio energetico

Lampadine a fluorescenza compatte (CFL), lampadine a risparmio energetico