Vai al contenuto

esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta

Abbiamo imparato che se stiamo decidendo di isolare la casa (tetto parete e se possibile anche il solaio), dobbiamo usare materiali e spessori che ci permettano di raggiungere almeno un certo valore di trasmittanza termica U, …e il serramento nuovo?

Senza perdere altro tempo, cominciamo da zero:

il serramento nuovo

Anche il serramento dovrà essere scelto rispettando alcuni criteri! Infatti nelle ultime due colonne potete trovare, sempre in base alla zona climatica di appartenenza, la trasmittanza massima delle chiusure tecniche trasparenti e opache e dei cassonetti comprensive degli infissi.

Questo vuol dire che non basta un vetro molto performante, tutto il sistema finestra deve garantire poche dispersioni. Sì anche il cassonetto dell’avvolgibile 😉

ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 1

Come detto e ridetto, la trasmittanza ci dice quanto poco o quanto tanto stiamo disperdendo attraverso l’involucro edilizio e anche la scelta e l’installazione della nuova finestra hanno un peso molto forte sul risultato finale!

il fattore di trasmissione solare

In modo analogo al concetto di sfasamento termico estivo di cui ho sottolineato l’importanza per il tetto e per la parete, per il serramento esiste il valore di trasmissione solare: un valore da rispettare per tutti i componenti finestrati con orientamento da Est a Ovest.

Senza entrare in argomenti complicati ricordiamoci solo che, sempre per evitare il surriscaldamento estivo, la trasmissione globale di energia solare NON deve superare un certo valore.

Il nuovo serramento potrebbe essere responsabile di un forte surriscaldamento della casa se non si pensa alla installazione di una schermatura mobile o alla scelta obbligata di un vetro che garantisca forte controllo solare.

l’ombreggiamento obbligatorio

Si può progettare anche una schermatura fissa, che per esempio funzionerebbe bene per un serramento esposto a Sud dove un aggetto orizzontale si occuperebbe di ombreggiare il vetro per tutta l’estate.

Giusto per fare un esempio concreto, in un recente lavoro i Committenti erano liberi di decidere lo sporto del tetto piano sul lato Sud 🙂 quindi la richiesta era:

  1. vorremmo non sporgere troppo e perderci la vista del cielo vita natural durante
  2. vorremmo un aggetto orizzontale sufficiente a garantirci l’ombreggiamento del vetro nel periodo più caldo

Così abbiamo valutato:

  • un aggetto più “ingombrante” (e forse anche più fastidioso) per un vetro ombreggiato nel lungo periodo 21 aprile – 21 agosto dove l’inclinazione solare presenta 59°
  • una lunghezza dell’aggetto più contenuta (33 cm in meno) che però garantisce ombreggiamento solo nel periodo 21 maggio – 21 luglio con inclinazione del sole 67°

ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 3

Ma la normativa non chiede che sia una schermatura fissa, può essere mobile, ma fissa!


Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)


ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 5

nel senso che deve essere ben attaccata all’edificio – le arelle di bambù che io monto in maggio e tolgo in settembre sono assolutamente “fuorilegge” 😉

ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 7

 

Un altra soluzione potrebbe essere l’ombreggiatura mobile integrata nel serramento:

ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 9

il valore di trasmissione solare da rispettare

Per chiarire meglio questo valore di trasmissione solare da rispettare, posso dire che nella valutazione di progetto si prende in considerazione solo l’effetto delle schermature mobili permanenti, cioè integrate nell’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili dall’utente.

Fermo restando che il parametro ggl+sh va determinato considerando il soleggiamento del mese di luglio e l’eventuale l’utilizzo di schermature solari mobili. Infatti ggl+sh tiene conto

  • del ruolo del vetro (glass)
  • e di eventuali schermature mobili (shading).

scelta del nuovo serramento

Dopo queste informazioni possiamo entrare a testa alta in qualsiasi show-room di serramenti per decidere l’acquisto del nuovo serramento?

Direi di no, però, anche da non-esperti di finestre, potete andare in negozio con una certa tranquillità 😉 e vi spiego perchè:

  • grazie alle agevolazioni fiscali e ai requisiti specifici imposti per gli edifici esistenti soggetti a riqualificazione energetica, i serramenti che vi vengono proposti sono tutti buoni, o almeno rispettano tutti i valori imposti dagli ultimi Decreti 🙂

Se tanti anni fa era il committente che doveva diventare una volpe per scegliere un buon serramento, oggi trovate solo buoni serramenti 🙂

Possiamo allora disinteressarci della scelta del nuovo serramento e concentrarci solo sugli aspetto estetici?

PVC? Legno? Alluminio? PVC-Alluminio? Legno-Alluminio?

Dal punto di vista della trasmittanza termica U massima da rispettare, come ho appena detto, potete star certi che ogni versione rispetterà i valori richiesti da ogni zona climatica:

ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 11

trasmittanza vetro Ug, trasmittanza telaio Uf,

Colgo l’occasione per farvi diventare un po’ più esperti di finestre, anzi per fare un figurone allo show-room di serramenti:


Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)


ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 13

Grossomodo la finestra si compone di

  • vetro
  • e telaio (telaio fisso, quello ancorato al muro, e quello mobile, dove è installato il vetro)

Quando parliamo di trasmittanza termica U massima parliamo della trasmittanza della finestra intera, quindi di Uw, w come window 😉

In realtà nello show-room di serramenti sceglierete un certo tipo di telaio che vi piace e un certo tipo di vetro che vi consigliano di usare. Molti serramentisti seri vi indicheranno nell’offerta anche le prestazioni di questi 2 componenti:

  • trasmittanza del vetro: Ug, g come glass 😉
  • trasmittanza del telaioUf, f come frame 😉

Da questi valori potete scoprire facilmente quanto è bravo il telaio a non disperdere l’energia (trasmittanza del telaio: Uf) e quanto sia performante il vetro (trasmittanza del vetro: Ug).

Con la tecnologia di oggi nella costruzione del vetrocamera sappiate che il vetro disperde molto poco (valore Ug basso), mentre il telaio di più 😉

Volete un consiglio sulla scelta del nuovo serramento?

Non fermatevi mai ai valori di trasmittanza Uw per rispettare i valori di legge 😉

Guardiamo un attimo le prime 2 colonne e le ultime 2 colonne:

ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 1

Prendiamo l’esempio della zona climatica E (poi parliamo delle zone più calde e belle dell’Italia 😉 ) possiamo notare che i requisiti specifici impongono per la parete 0,23 🙂 e per il serramento nuovo 1,30 🙁

Il serramento nuovo può allegramente disperdere 1,30W/mqK, cioè 5 volte quello che disperde la parete. E non solo: in zona climatica A posso disperdere anche il doppio (2,60W/mqK, come i serramenti buoni di vent’anni fa) ma per la parete non devo disperdere il doppio… regna un po’ di confusione 😉 anche nella testa del legislatore 🙁

consiglio?

Faccio qualche premessa:

  • 1° importante aspetto: il serramento disperde energia quando non è irraggiato e guadagna energia quando splende il sole 😉 Dunque a Est la finestra disperde tutto il pomeriggio e ad Ovest tutta la mattina. A Nord il serramento disperde tutto il santo giorno e tutta la notte 🙁 (il turno di notte lo fanno le stelle)
  • 2° importante aspetto: molte famiglie hanno l’abitudine di vivere con le tende tirate 🙁 , le zanzariere abbassate anche in inverno 🙁 , le tapparelle non bene tirate su 🙁 : in questo modo perdono tutti i guadagni solari gratuiti del periodo invernale con sole basso e si ritrovano con serramenti più o meno buoni a cui è impedito ogni guadagno di energia 🙁
  • 3° importante aspetto: alberi, edifici, colline o montagne vicine possono mantenere in ombra alcuni serramenti per diverse ore della giornata: anche in questo caso si perdono tutti i guadagni solari gratuiti attraverso i serramenti 🙁

Avete già capito dove sto andando a parare:

  1. se le nostre abitudini o il contesto NON permettono di avere sostanziosi guadagna solari le nostre superfici vetrate saranno causa di grandi dispersioni 🙁 quindi meglio pensare all’installazione di un nuovo serramento molto performante con triplo vetro
  2. se cerchiamo di sfruttare sempre e con grande attenzione l’irraggiamento solare nel periodo di riscaldamento 🙂 ma alcune vetrate sappiamo non vengono mai correttamente irraggiate 🙁 (nord o in ombra per cause esterne) possiamo optare per l’installazione di un triplo vetro solo dove ci serve di più 😉
  3. se avete la fortuna di vivere in una zona climatica A B o C con clima prevalentemente caldo 🙂 prendete comunque in considerazione la scelta di un serramento con triplo vetro perchè protegge enormemente anche dal caldo – toccare il vetro per credere 😉

Qui sotto una finta termografia, ma che vuole ben esprimere il concetto di confort che solo un serramento con triplo vetro può offrire:


Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)


ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 17

limiti di trasmittanza ideali

Queste che vi ho raccontato non sono frottole dell’espertocasaclima 😉 e visto che non mi credete vi allego sotto una utile tabella per le vostre riflessioni:

ABC, le basi di esperto casaclima PER PRINCIPIANTI... NEW dal 2022!!! - esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta 19


Sono andato un po’ lungo… di installazione e posa 🙂 parleremo la prossima settimana (part #8) così affronteremo una delle più grandi preoccupazioni di chi decide di cambiare finestre!



Chi volesse incoraggiare questa mia iniziativa, lo faccia lasciandomi un commento 🙂


"Lascia un commento" - non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!  E un'ultima cosa: sei dovuto andare su Google per capire questo articolo? Se alcuni termini richiedono un chiarimento, scrivi nella finestra LA PAROLA che richiederebbe una definizione migliore o un link diretto per poterla capire.


autore - Federico Sampaoli  


NB: Acquistando da QUI il prezzo non aumenterà, ma Amazon riconoscerà una piccola cifra a sostegno del sito che può rimanere pulito da fastidiose pubblicità per una lettura tranquilla.




Vuoi cercare altre info nel web? usa la finestra Google qui sotto per sostenere il blog espertoCasaClima:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 commenti su “esperto casaclima facile part #7: il serramento nuovo, scelta”

  1. @ fabio

    a proposito di componenti dell’involucro trasparente,
    la trasmittanza termica del telaio Uf (U frame), dipende non solo dal materiale ma dalla forma progettuale e dalla larghezza del telaio.
    Dopodiché i ponti termici al distanziatore e le dimensioni delle estremità del vetro decidono sul contenimento delle perdite termiche.

    Siamo abituati a pensare al telaio in PVC come un telaio magari non bellissimo come altri in legno o legno alluminio, ma economico e molto performante (di sua natura). Invece esistono telai in legno che raggiungono valori bassissimi come Uf 0,54 W/mqK.

    Se siamo intenzionati ad installare il meglio del meglio vale la pena sfruttare il database pubblico del Passive House Institute che ha definito i criteri per la certificazione internazionale dei componenti.

  2. Se dovesse per forza fare una classifica dei materiali piu’ performanti per i telai dei serramenti, come sarebbe?

  3. @ davide
    nel caso di un serramento senza canalina “warm edge” ci si deve augurare che la tipologia di costruzione della finestra abbia previsto di “nascondere” il più possibile nel telaio il bordo del vetro, infatti:
    – più il bordo del vetro è affogato nel telaio mobile (o fisso per una vetrata non apribile)
    – e meno forte sarà il ponte termico del perimetro del vetro

  4. Purtroppo quando presi i serramenti, la canalina “warm edge” era una novita’ ,e non fu inserita

  5. @ davide

    non ho mai avuto il piacere di vedere “vecchi” triplo vetro, ma sono le canaline “calde” che negli ultimi anni si sono ben diffuse a garanzia di un minor ponte termico sul perimetro del vetro 🙂

  6. Infatti ,in zona climatica E, dove la notte scende sottozero, con serramenti “vecchi” triplo vetro Uw 1,8 , appena si chiudono i balconi in legno, la temperatura sale di 1/2 gradi!


  7. Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: