Deroga in materia di distanze minime e altezze massime per efficientamento energetico

Dal 29 luglio 2020 sarà in vigore il dlgs n. 73/2020 (attuazione della direttiva (UE) 2018/2002 che modifica la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica):

normativa 2020 - Deroga in materia di distanze minime e altezze massime per efficientamento energetico 1

Le Modifiche all’articolo 14 del decreto legislativo n. 102 del 2014 prevedono nuove deroghe alle distanze per opere di riqualificazione energetica.

Deroga in materia di distanze minime e altezze massime

Stiamo parlando dello spessore maggiore delle strutture verticali e di copertura interessate da un isolamento termico maggiorato. Con questo maggiore isolamento devo anche raggiungere un obiettivo:

  • ottenere una trasmittanza termica U (quella che misura le dispersioni invernali dell’elemento edile) inferiore del 10% (avete letto bene: 10% e non 110%!) rispetto ai limiti del vecchio decreto legislativo n.192 del 19 agosto 2005.

Ecco uno screenshot dell’atto:

normativa 2020 - Deroga in materia di distanze minime e altezze massime per efficientamento energetico 3

Quindi tra qualche giorno, a patto di ottenere una riduzione minima del 10% dei limiti di trasmittanza previsti dal dlgs n. 192/2005, possiamo derogare alle norme nazionali, regionali o dei regolamenti edilizi comunali (nel rispetto delle distanze minime riportate nel Codice Civile) in materia di:

  • distanze minime tra edifici
  • distanze dai confini di proprietà
  • distanze dalle fasce di protezione dal nastro stradale e ferroviario
  • altezze massime degli edifici.

Interessante per tutti quelli che stanno affrontando degli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e ristrutturazione edilizia, non deve essere considerato nel computo dei volumi, delle altezze, delle superfici e dei rapporti di copertura.

normativa 2020 - Deroga in materia di distanze minime e altezze massime per efficientamento energetico 5


Peggio o meglio di prima?

Il nuovo decreto legislativo permette qualcosa di più rispetto a quello del 2014 che consentiva solamente una deroga di

  • 25 centimetri per le pareti
  • 30 centimetri per il tetto.

per qualsiasi domanda, più in basso trovi la finestra “Lascia un commento” – non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane! Ah, un’ultima cosa: sei dovuto andare su Google per capire questo articolo? Cerchiamo sempre di scrivere per farci ben capire, ma se alcuni termini richiedono un chiarimento, Ti prghiamo di scrivere nella finestra LA PAROLA che richiederebbe una definizione migliore o un link diretto per poterla capire. Scrivici e non farti spazientire


autore – Federico Sampaoli  normativa 2020 - Deroga in materia di distanze minime e altezze massime per efficientamento energetico 7


normativa 2020 - Deroga in materia di distanze minime e altezze massime per efficientamento energetico 9

    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.