La prestazione termica del tetto senza membrana sopra la fibra di legno

Il mese scorso un esperto-lettore poneva  un quesito in merito al suo tetto in legno:

  • barriera al vapore posta sulle perline (io suppongo un freno al vapore – spessissimo le parole freno e barriera sono ancora oggi usate senza attenzione
  • fibra di legno come coibente
  • nessuna membrana a protezione dell’isolante

Il costruttore del tetto ha applicato i controlistelli direttamente sullo strato isolante e sopra di essi l’OSB per creare la camera di ventilazione.

guaine per tetti - La prestazione termica del tetto senza membrana sopra la fibra di legno 1

La domanda era: quanto è alterata la prestazione termica del tetto causa l’assenza di una membrana sulla fibra di legno?

Quanto più freddo avrò se soffia il vento sul mio maglione di lana? Tanto più vento soffierà.

La mancanza dell’iso­la­men­to al ven­to non fa certamente bene alla coi­ben­ta­zio­ne.

Per esempio potrebbe accadere il gocciolio dalla condensa che si può formare sul lato inferiore dell’OSB

Comunque il man­to an­ti­ven­to  sul­la par­te ester­na del­la coi­ben­ta­zio­ne fibrosa im­pe­di­sce che gli stra­ti più ester­ni venga­no at­tra­ver­sa­ti e raffreddati dall’aria, e questo vale anche per le fi­bre mi­ne­ra­li come la lana di roccia.

guaine per tetti - La prestazione termica del tetto senza membrana sopra la fibra di legno 3

Per farla breve, se il pacchetto isolante è impermeabile al ven­to anche la pre­sta­zio­ne dichiarata dal produttore del­ pannello sarà garantita.

Dopo tutta la spesa prevista per la copertura, perchè risparmiare proprio sullo stra­to d’im­per­mea­bi­liz­za­zio­ne al ven­to che au­men­ta la si­cu­rez­za dell’in­te­ro si­ste­ma ed evi­ta ogni pos­si­bi­le cor­ren­te con­vet­ti­va? Un risparmio che va dai 3 ai 9€/mq.

guaine per tetti - La prestazione termica del tetto senza membrana sopra la fibra di legno 5

Ma quale telo scegliere per il nostro tetto?

ecco le caratteristiche che deve avere l’ultimo manto sotto le tegole?

  • deve garantire contro la pioggia battente e la tenuta all’acqua
  • deve essere aperto alla diffusione del vapore ma non essere micro-poroso (meglio le membrane monolitiche)
  • deve diminuire la resistenza alla diffusione del vapore man mano che aumenta il trasporto dell’umidità verso l’esterno

ma non finisce qui, la scelta della membrana impermeabile ma traspirante:

  • deve essere adatta ai gradi di inclinazione della falda del tetto (per esempio sotto i 10° di inclinazione abbiamo il caso di un tetto con attenzioni particolari)
  • deve garantire la resistenza ai raggi UV
  • deve prevedere le corrette sigillature nei sormonti e nei passaggi impiantistici (salire sul tetto senza questi elementi speciali può portare all’interruzione del cantiere con i rischi legati alle piogge)

per qualsiasi domanda, più in basso trovi la finestra “Lascia un commento” – non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane! Ah, un’ultima cosa: sei dovuto andare su Google per capire questo articolo? Cerchiamo sempre di scrivere per farci ben capire, ma se alcuni termini richiedono un chiarimento, Ti prghiamo di scrivere nella finestra LA PAROLA che richiederebbe una definizione migliore o un link diretto per poterla capire. Scrivici e non farti spazientire



federico_sampaoli_espertocasaclimacom   ipha_member

autore: Federico Sampaoli

guaine per tetti - La prestazione termica del tetto senza membrana sopra la fibra di legno 7  


    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.