Tra le discussioni sulle case energeticamente efficienti

E’ passato anche il 2014 e stiamo ancora a cavillare sulla efficienza o no delle case. Girano in rete discussioni come questa: “Le case energeticamente efficienti aumentano il rischio di soffrire di asma?”

Le case come le conosciamo vann bene così come sono? Forse a qualcuno vanno anche bene, ma non sono efficienti, e sicuramente sono poco confortevoli in gran parte delle stagioni.

Allora, è l’efficienza energetica che aumenta il rischio di soffrire di asma? oppure è chi vive in una casa efficiente il vero colpevole?  Sono le finestre ad alte prestazioni a causare le muffe o è chi non le apre mai?

Secondo me i riferimenti tecnici sulla ventilazione si trovano tutti archiviati nel buon senso:

 non chiedetemi però dove si acquisti il buon senso!

vale sempre il motto:

+ involucro - impianti copyright


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

- il mio profilo LinkedIn: Lin  - articoli pubblicati di recente: eCC  - commenti al blog: feed        - i miei tweet: Tw

…questo articolo è stato ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli,

vuoi pubblicare le tue FOTO di cantiere? segui le istruzioni di questa pagina.

diventa anche Tu sostenitore del Blog espertoCasaClima :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  1. Nel nostro clima padano, ha avuto esperienza di VMC con PRERISCALDO-PRERAFFRESCAMENTO GEOTERMICO??? Vi sono problemi particolari??? Lo installerebbe in zona padana???
    La mia intenzione è quella di far passare la tubazione di aspirazione della VMC a soffitto di un vespaio aerato (altezza di circa 1,60m accesso da botola) per una lunghezza di circa 15/20 m. Il torrino di aspiazione è in giardino.

  2. che invidia! penseranno tanti lettori perseguitati da bollette e ponti termici.
    vi invidio anch’io!

    e come si è comportata nell’estate 2014? altrettanto bene immagino. pur non conoscendo la zona climatica

  3. E’ il secondo inverno che passiamo nella casa di legno e argilla (timberdesign, casa di legno a km zero)
    Ancora non abbiamo acceso la caldaia, andiamo solo con la stufa a legna e vmc, temperatura di 22 – 24 gradi costanti con il 50% di umidità relativa.
    Accendiamo a giorni alterni per sei otto ore, dipende dal sole e consumiamo circa 10 chili di legna e cioè quindici euri al mese per scaldarsi.
    Il riscaldamento a parete non lo abbiamo usato mai in due anni, un po mi dispiace perchè è costato il suo ma meglio così.

Up Next:

Casa efficiente senza mobilità efficiente?

Casa efficiente senza mobilità efficiente?