Differenza tra certificazione energetica nazionale e certificazione CasaClima

Esiste una differenza tra la certificazione energetica italiana e la certificazione CasaClima? Senza entrare nel particolare andiamo a scoprire l’approccio diverso. Sarò sintetico:

certificazione energetica italiana

La normativa italiana vuole che la certificazione energetica di una casa (l’APE) sia preparata da un tecnico che non sia coinvolto nella progettazione e nella realizzazione dell’opera.

110% - Differenza tra certificazione energetica nazionale e certificazione CasaClima 1

Il fatto è che il certificatore non è inviato dal Comune di appartenenza, ma è scelto e pagato dal committente. Non penso proprio che un certificatore sia disposto ad essere poco professionale davanti a chi gli sta offrendo l’incarico… ma certamente è una stortura.

Comunque l’Attestato di Prestazione Energetica  potrebbe essere oggetto di un controllo a campione. Ecco come e quando:

La selezione casuale del campione oggetto di controlli documentali si riferisce ad APE registrati nel Catasto Energetico Edifici Regionale entro i 4 anni precedenti alla data di avvio del procedimento di accertamento e redatti ai sensi del decreto 5796/2009 e del decreto 6480/2015 e s.m.i. Il 50% delle verifiche interessa gli APE caratterizzati dalle classi A1, A2, A3, A4 (per gli APE redatti ai sensi del decreto n. 6480/2015 e s.m.i.) nonché A e A+ (per gli APE redatti ai sensi del decreto n.5796/2009)

Secondo la normativa nazionale ci sono 10 classi: A4, A3, A2, A1, B, C, D, E, F, G:

110% - Differenza tra certificazione energetica nazionale e certificazione CasaClima 3

 

certificazione energetica CasaClima

L’iter di certificazione CasaClima invece si conclude con la figura dell’auditore che è un tecnico indicato e pagato dall’Agenzia stessa e non ha rapporti con la committenza o la Direzione Lavori o l’impresa che ha eseguito le opere.

110% - Differenza tra certificazione energetica nazionale e certificazione CasaClima 5

Le classi vanno dalla CasaClima Gold (quella più performante) alla CasaClima C. Le classi inoltre proseguono per edifici esistenti fino alla classe G.

110% - Differenza tra certificazione energetica nazionale e certificazione CasaClima 7

accedere al Superbonus 110%

Sapete che per poter accedere al Superbonus è necessario che l’intervento porti a un miglioramento di almeno 2 classi energetiche, che deve essere dimostrato da un APE ante operam – Attestato di Prestazione Energetica – e un APE post in cui si dimostra il salto di classe.

su questo argomento potresti rileggere il mio articolo:   Il condominio cambia caldaia col 110% e il condòmino esegue altri interventi trainati, i serramenti

 


Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)



"Lascia un commento" - non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!  E un'ultima cosa: sei dovuto andare su Google per capire questo articolo? Se alcuni termini richiedono un chiarimento, scrivi nella finestra LA PAROLA che richiederebbe una definizione migliore o un link diretto per poterla capire.


autore - Federico Sampaoli  


NB: Acquistando da QUI il prezzo non aumenterà, ma Amazon riconoscerà una piccola cifra a sostegno del sito che può rimanere pulito da fastidiose pubblicità per una lettura tranquilla.




Vuoi cercare altre info nel web? usa la finestra Google qui sotto per sostenere il blog espertoCasaClima:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.