L’isolamento di pochi mm di spessore NON può avere detrazioni fiscali

Se fai un isolamento termico realizzato con materiale di pochi mm di spessore NON accedi alle detrazioni fiscali: nessun dubbio!

La norma UNI EN ISO 6946 parla del calcolo della resistenza termica di materiali omogenei e ai fini dell’accesso alle detrazioni fiscali, la norma di riferimento per il calcolo della trasmittanza termica è sempre la UNI EN ISO 6946:

isolamento con pittura termoisolante - L'isolamento di pochi mm di spessore NON può avere detrazioni fiscali 1

il valore di conduttività termica “D” dichiarato dal produttore

I progettisti termotecnici ai fini del rispetto delle regole di efficienza energetica (relazione ex-legge 10), per la certificazione energetica degli edifici e per le valutazioni necessarie all’accesso agli incentivi, devono determinare quale valore di conduttività termica dei materiali isolanti impiegare. Il valore di conduttività termica “D” dichiarato dal produttore deve essere trasformato in valore di conduttività di progetto in accordo con la norma di riferimento UNI EN ISO 10456.

il valore di conduttività di progetto

Il progettista è tenuto quindi a valutare le condizioni di progetto di temperatura e umidità in cui il materiale isolante potrà trovarsi in opera, determinando il valore di conduttività che potrebbe migliorare o peggiorare a seconda delle condizioni ipotizzate. Questo rappresenta la regola dell’arte a livello nazionale:

  • il produttore segue le regole della legislazione vigente per la determinazione del lambda dichiarato
  • il progettista, sulla base di questi valori, impiega la norma di riferimento UNI EN ISO 10456 per la determinazione del lambda di progetto.

isolamento termico di pochi mm di spessore

I materiali da costruzione per isolamento termico di pochi mm di spessore che possono essere

  • vernici isolanti
  • rivestimenti nanotecnologici
  • nano cappotti
  • rivestimenti riflettenti

non presentano schede tecniche con valori di conduttività termica dichiarata, quindi, se ci mettiamo a fare il calcolo della trasmittanza termica U possiamo trovare valori ingannevoli e non riuscire a progettare un isolamento veramente efficace.

isolamento con pittura termoisolante - L'isolamento di pochi mm di spessore NON può avere detrazioni fiscali 3

Spesso le brochure di questi materiali “magici” riportano prove di laboratorio o fatte in situ con risultati molto positivi, ma non realistici.

su questo argomento potresti rileggere il mio articolo:   Un muro in mattone pieno di 50cm contro il caldo estivo

cosa dice Cortexa

L’isolamento termico in pochi millimetri, al posto del cappotto termico non funziona, e non secondo espertocasaclima, ma secondo Cortexa:

  • pochi millimetri di isolante non bastano per garantire risparmio energetico e comfort interno, e non garantiscono neppure lontanamente le trasmittanze necessarie per l’accesso alle agevolazioni fiscali e al rispetto della legge.

isolamento con pittura termoisolante - L'isolamento di pochi mm di spessore NON può avere detrazioni fiscali 5

Cortexa invita a diffidare di chi propone materiali isolanti ultra sottili promettendo

  1. ottimi risultati in termini di efficienza energetica
  2. comfort interno degli edifici
  3. di poter accedere a benefici fiscali.

cosa dice ANIT

Anche ANIT (Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico e acustico) dice che per valutare qualsiasi tipo di isolamento termico bisogna analizzare la Resistenza termica Rt di questo strato, quindi bisogna sempre calcolare:

s/ lambda   cioè spessore diviso conduttività


Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)


In conclusione, una pittura magica, di pochi millimetri di spessore, non potrà mai raggiungere la capacità termoisolante di un cappotto.

cosa penso io

Personalmente apro le tantissime newsletters riguardanti cappotti, pitture e rasanti “miracolosi”… posso solo immaginare la gran confusione che portano alle persone a caccia di soluzioni isolanti perfette per problemi di spazio e di spessore nell’isolamento delle loro case

isolamento con pittura termoisolante - L'isolamento di pochi mm di spessore NON può avere detrazioni fiscali 7

Arrendiamoci e scegliamo il materiale isolante più adatto alla nostra casa e al nostro micro clima:

  • i materiali isolanti non sono tutti uguali e nella loro varietà offrono prestazioni che vanno dai 0,09 W/mK fino ai 0,020 W/mK dei più spinti materiali innovativi come l’aerogel

isolamento con pittura termoisolante - L'isolamento di pochi mm di spessore NON può avere detrazioni fiscali 9


 


"Lascia un commento" - non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!  E un'ultima cosa: sei dovuto andare su Google per capire questo articolo? Se alcuni termini richiedono un chiarimento, scrivi nella finestra LA PAROLA che richiederebbe una definizione migliore o un link diretto per poterla capire.


autore - Federico Sampaoli  


NB: Acquistando da QUI il prezzo non aumenterà, ma Amazon riconoscerà una piccola cifra a sostegno del sito che può rimanere pulito da fastidiose pubblicità per una lettura tranquilla.




Vuoi cercare altre info nel web? usa la finestra Google qui sotto per sostenere il blog espertoCasaClima:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

7 commenti su “L’isolamento di pochi mm di spessore NON può avere detrazioni fiscali”

  1. @ Paolo

    quando un produttore di materiali isolanti segue le regole della legislazione vigente per la determinazione del lambda dichiarato può produrre schede tecniche complete utili al calcolo delle proprietà termiche del componente edilizio.

    i materiali non vengono mai certificati dalla CAM, la CAM non è un ente nazionale.
    semmai un materiale isolante possiede il suo certificato EPD che prova il rispetto dei CAM richiesto.

    Non esistono certificati CAM, esistono solo certificati che indicano il rispetto dei CAM (criteri ambientali minimi).

  2. “non presentano schede tecniche con valori di conduttività termica dichiarata, quindi, se ci mettiamo a fare il calcolo della trasmittanza termica U possiamo trovare valori ingannevoli”

    Non è vero, questi produttori o venditori invece le presentano eccome le schede tecniche con i valori di conduttività dichiarata, il problema è ovviamente un altro, ma questi valori sono stati certificati dalla CAM o qualsiasi altro ente nazionale o accreditato comunque dallo Stato italiano?
    Questa era la domanda o la critica esplicita che dovevi scrivere in merito.
    E al contrario se si riesce per davvero poi fare un calcolo reale della trasmittanza semmai si troveranno i valori veri, non ingannevoli. Hai scritto praticamente all’inverso.

  3. Sono Mario Vanin, A.D. di Heres azienda di produzione materie prime e miscele per il restauro e bioedilizia. Da qualche anno abbiamo avviato un percorso di ricerca e sviluppo di formulati finalizzati all’isolamento termico con sistemi minerali;

    Lo sviluppo si è concentrato nel contenimento degli spessori: 5 / 10 mm e pitture.
    Nel maggio del 2015 abbiamo certificato, in base alla UNI-EN 1934:2000, una miscela in calce NHL per intonaco a basso spessore (5 mm) con rilevate prestazioni di lamda 0,012 e sfasamento termico di 150 minuti;
    Il prodotto è stato riconosciuto come brevetto industriale dal ministero per lo sviluppo il 08.05.2018 nr. 102015000057679.

    A seguire e sempre un norma UNI EN 1934:2000, abbiamo certificato intonaci a spessore e pitture con proprietà termoriflettenti.
    Nel gennaio del corrente 2021 abbiamo ottenuto la certificazione CAM per tutte le miscele linea termica e possono essere utilizzate per le agevolazioni fiscali.
    Siamo a disposizione per qualsiasi informazione, chiarimento o vostra visita in stabilimento.

  4. @ Adriano
    La nanotecnologia, se certificata CE certificata DOP e certificata CAM la può usare. Purtroppo non troverà questi dati. Si utilizza il valore di lambda D (dichiarato).

    Si ricordi che potrebbe perdere la detraibilità, oltre a sanzioni .

  5. Ciao, complimenti per il blog!
    Ma se il condominio già arriva a fare il salto di 2 classi isolando alcune pareti, sottoportico e sottotetto (>25% superficie), l’eventuale isolamento supplementare può considerarsi “trainato” e quindi fattibile comunque con nanocappotto (con materiali che rispettino i CAM)?

  6. Renzo Carlenzoli

    Buonasera,
    vorrei conoscere il vostro parere riguardo i cappotti con materiali nanotecnologici e se adeguati al superbonus
    Premetto, non pochi mm. ma i mm. necessari calcolati secondo analisi e progetto di tecnico qualificato


  7. Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)