VMC pregi e difetti

   Una giornata come quella di ieri, con vento, pioggia e freddo, e le case mantengono le finestre chiuse, basta guardarsi in giro, e questo comporta il non corretto ricambio d’aria nelle nostre abitazioni: ecco uno dei motivi per installare la ventilazione meccanica controllata (VMC).

vmc-pregi-ventilazione-meccanica-controllata

Gli impianti VMC hanno costi diversi:

  • poca è la differenza dovuta alla marca
  • alta invece è la differenza tra VMC:
  1. il grado di rendimento di recupero (guardate sempre che vi sia l’ente di certificazione validato),
  2. l’assorbimento elettrico meglio se inferiore a 0.6 W/m3h (meglio inferiore a 0.45 W/m3h),
  3. la tipologia di filtri,
  4. il by-pass estivo (controllate se è previsto),
  5. il regolatore (controllate cosa vi permette di fare o non fare)
  6. la rumorosità (specialmente se non disponete di un vano da dedicare appositamente).

Pregi della VMC:

  • Qualità di vita migliore, lavorare e dormire con una fornitura continua di aria fresca esterna.
  • Per allergici: pollini, spore, polvere vengono filtrati attraverso il filtro.
  • La polvere presente in sospensione nelle stanze viene continuamente scaricata all’esterno.
  • Gli insetti restano fuori.
  • Le sostanze inquinanti prodotte nelle nostre case come CO2, emissioni dei mobili, adesivi, prodotti chimici per la casa come la formaldeide vengono scaricati all’esterno.
  • Gli odori di camere cucina, bagni e WC vengono espulsi all’esterno in continuo (recuperandone il calore).
  • Riduzione dell’ umidità.
  • Le perdite di calore per ventilazione sono ridotti del circa il 70%.
  • Non ci sono più correnti d’aria dovuti all’apertura delle finestre.
  • Protezione dai rumori esterni (strade, ecc), e quindi un sonno tranquillo e riposante con la migliore qualità dell’aria.

Difetti della VMC:

      • Quando la conosci non riesci più a farne a meno.

[amazon_link asins=’B00512IAR2,B01DY30PG8,B0196APHHU,B01EN3M0YS,B0744CBQG6′ template=’ProductCarousel’ store=’wwwespertocas-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ce598cb1-44d8-11e8-9c43-a3cacbe11e62′]


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉  e sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


 

VMC nozioni - VMC pregi e difetti 1marco-de-pinto-termotecnico  marco de pinto passivhaus planer   federico_sampaoli_espertocasaclimacom   ipha_member   

+ involucro - impianti copyrightarticolo ideato, scritto e diretto da Marco De Pinto e Federico Sampaoli, impegnati a favore delle persone, del comfort e dell’open information. Marco titolare dello Studio di progettazione degli impianti PH Studio.  Federico titolare dello Studio di consulenza tecnica per una migliore efficienza energetica e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009. 

Se vuoi conoscere i profili LinkedIn di Marco e LinkedIn di Federico …

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

[amazon_link asins=’8872833434,887283287X,8816408561′ template=’ProductCarousel’ store=’wwwespertocas-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b6cc224b-4494-11e8-a453-594095a81f9a’]

Visita il profilo di Federico su Pinterest.

42 commenti su “VMC pregi e difetti”

  1. buonasera,
    La domanda è la seguente: posso installare la macchina VMC in un locale esterno?
    Sì tratta di una macchina zendher comfoair 350.
    Mi sono state da versioni diverse
    La prima è che coibentando il locale esterno potrei anche istallarla la seconda è che la vmc sotto i 12 gradi lavora male.
    Per praticità mi verrebbe comodo istallarla esternamente sul balcone.
    Voi che ne pensate?
    Grazie anticipatamente

  2. Ho la VMC
    I miei vicicini si scaldano con legna in vecchi caminetti o stufe balorde.
    In casa mia c’é puzza, cambio spesso i filtri, pulisco per quello che posso i tubi ma è un inferno.

  3. Buongiorno, dovendo ristrutturare una vecchia abitazione nella quale ancora non abito vorrei chiederle gentilmente un consiglio sul posizionamento della bocchetta di immissione aria della vmc centralizzata.
    Originariamente la presa era prevista ad un altezza di circa 7 metri da terra ad uscire sul muro esterno dell’ abitazione proprio sotto lo sporto del tetto. Purtoppo proprio al piano terra , a circa 1 metro di distanza dal confine, (l’abitazione e’ una villetta abbinata) vi e’ la finestra della cucina del vicino ed ho gia’ sentito uscire dalla finestra aperta molti odori di cottura (inevitabile), questo mi ha preoccupato vista l’importanza della qualita’ dell’aria immessa, anche se la presa stesse 7 metri piu’ in alto ho paura che gli odori entrino…

    Ho pensato ad alcune opzioni una e’ sistemare la vmc nell’altro lato della casa, fare salire il tubo per 9 metri direttamente sopra la macchina e portarlo sul tetto a mo di camino, ma poi potrebbero esserci problemi di pulizia bocchetta e di riscaldamento dovuto al sole che ci batterebbe tutto il giorno?
    Oppure farlo interrare sotto 1 metro e mezzo e farlo correre per circa 12 metri per poi risalire nel giardino, ma potrebbe creare condensa?
    Altra soluzione farlo correre dentro casa ma dato che il tubo e’ di diamentro 190 mm con l’isolamento necessario viene un ingombro di quasi 35 cm per nasconderlo alla vista.
    Lei puo’ consigliarmi?

  4. se si tratta di una vmc decentralizzata con mandata e ripresa vicine la pulizia dell’aria avviene con una certa lentezza. ma avviene.
    per fare un esempio concreto: cucino la cena e al mattino è sparito tutto.

    se si tratta di un impianto centralizzato e canalizzato ovviamente non succede la diffusione del profumo del cucinare perchè si progetta in cucina una o due punti di ripresa e il movimento dei volumi d’aria è unidirezionale.

  5. Bellissimo BLOG !!!

    Complimenti!!!!

    P.s.: con un open space, la VMC evita anche odori forti di cottura come pesce o fritti?

  6. con una casa ben isolata la temperatura di mandata bassa è d’obbligo, ma potreste anche far meglio cercando di bilanciare bene le zone (forse non è mai stato fatto): agendo sulle testine manualmente, quelle dietro allo sportello dei collettori, potete strozzare un po’ le zone che ritenete inutilmente più calde o con superficie maggiore (solitamente anche meglio esposte al sole).
    se piace e diverte l’uso della stufa, ben venga il suo utilizzo: la VMC centralizzata rimescolerà e ridistribuirà il calore recuperato.
    in questo caso forse si avvertirà un po’ di discomfort a piedi nudi: i 19°C a pavimento non sono ideali per un piede scalzo. ma chi è scalzo d’inverno?

  7. grazie per la pronta risposta,allora diciamo che sto utilizzando la macchina al minimo…ma comunque anche se spenta…l’umidita rel raggiunge al max il 50%….siamo 2 adulti e 2 bambini su una casa in legno di90 metri quadri su un unico piano..con il riscaldamento a pavimento acceso 24ore su 24 (come insegna lei ad una mandata il piu basso possibile 23°nel mio caso) ho un ottimo confort ma penso che presto lascerà spazio alla stufa,con le legna consumo meno e le camere da letto restano piu fresche…e forse si respira meglio..
    eh eh…il termotecnico…ad avercelo avuto…:)

  8. Per Raffaele :
    sicuramente aver previsto una VMC è stato una ottima e salutare scelta.
    Diceva che in casa si presenta una temperatura di 20°C con una umidità relativa pari al 30% U.R..
    La condizione ottimale di umidità relativa è compresa tra il 35% e il 65% a 20°C ambiente mentre risulta ancora abbastanza gradevole fino al 20-25%.
    Le condizioni misurate non sono ottimali ma nemmeno pessime, dobbiamo prima di tutto capire quanta aria di ricambio fa girare attraverso la sua VMC
    E’ bene ricordare che la portata di ricambio della sua VMC deve essere tale da garantire la qualità dell’aria e non di più , in quanto aumentare la portata d’aria di ricambio rende l’aria sempre più secca e vanifica il rendimento di recupero del calore.
    A proposito dell’umidità esterna pari al 99% esterno ipotizziamo a 0°C esterni , cosa accade se scaldiamo questa aria a 20 °C? … accade che l’umidità relativa passa al 28%, quindi deumidifica i vostri ambienti.
    Buona serata

  9. non ho la fortuna di avere un impianto centralizzato di vmc, quindi soluzioni casalinghe non posso consigliare a parte le solite cose: piante in casa, asciugare la biancheria all’interno ecc ecc.

    a quale termoigrometro credere? riconosco che gli apparecchi “normali” sono un po’ ballerini… ma io non li consiglio per redarre una relazione in carta bollata, li consiglio per rendersi conto se l’umidità sta aumentando o diminuendo in relazione ai nostri comportamenti e ai nostri impianti.

    circa la secchezza dell’aria: è possibile che l’impianto effettui troppi ricambi d’aria per ora? Solitamente si cerca di dimensionare l’impianto con una portata che non sia sovradimensionata rispetto al volume e al numero di occupanti proprio per evitare il rischio che un continuo utilizzo dell’impianto porti discomfort agli occupanti.

    cedo la parola al termotecnico

  10. difetti:
    aria troppo secca…anche io come Rita(un commento precedente) lamento questo problema…ho due termometri/igrometri uno misura a 20° 30% di umid.relativa…l’altro sempre a 20° ne rileva 48%…non so a quale credere…comunque si tratta di valori bassi…e la percezione è di secchezza…nel mio caso adesso ci sono anche due bambini raffreddati con la tosse e un umidità cosi bassa non aiuta…allora ho spento la vmc per qualche giorno…l’umidità è aumenta ma di poco,circa del 7-8 %…
    adesso l’ho riaccesa,fuori c’è un umidit relat del 90% spero di riuscire a portar dentro un po di aria umida…:)
    userò nelle camere un po di umidificatori a vapore freddo-caldo x migliorare un po il comfort…
    onestamente quando ho ristrutturato casa l’anno scorso non avrei mai pensato di trovarmi di fronte a questo problema….anzi credevo che avrei prodotto troppa umidità….avendo cercato di rendermi il piu ermetico possibile nei limiti di una ristrutturazione.
    la mia domanda è se cè qualche sistema x modificare la mia vmc e farla anche umidificare…o se esiste un sistema centralizzato x umidificare tutta la casa…l’inverno è lungo…voglio utilizzare la vmc perchè mi da aria nuova senza perdere calore..ma il comfort è il risultato a cui puntavo quando sono partito con i lavori.
    complimenti da un suo fan!!:)

  11. essere felici del proprio progetto è una grande soddisfazione:

    una VMC silenziosa è l’unica VMC degna di essere acquistata.
    attenzione al cantiere, la polvere potrebbe finire nei filtri costringendo alla sostituzione prematura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.