L’energia del futuro

Quando si parla di energia c’è sempre chi non crede nelle energie rinnovabili o pensa che possano solo servire "da contorno". Io ripeto sempre che se vogliamo consumare (leggi pure sprecare) come eravamo abituati… allora nemmeno un pianeta di scorta ci basterebbe!

 fer

Il fatto è che il risparmio energetico è una fonte di energia enorme e non ancora sfruttata. La sensibilità – così la chiamo io – per poterla sfruttare è, a mio parere, molto bassa. Ma è arrivato il tempo per cambiare strada – senza tante discussioni o sorrisi di fronte a chi è innamorato delle energie rinnovabili!

  • Non siamo capaci di progettare case senza impianti di riscaldamento tradizionale?
  • Non siamo capaci di progettare la coibentazione contro il caldo e sogniamo l’acquisto del condizionatore?

E’ colpa nostra – non delle fonti di energia rinnovabile che non ci bastano mai!

A chi non bastano due piattoni di pastasciutta forse bisognerebbe suggerire una dieta!
+ INVOLUCRO – IMPIANTI e anche – CONSUMI

Riporto un intervento di Paola Contini 

  In dieci anni il prezzo del gas è aumentato del 69%.
Oggi impostiamo la nostra politica energetica per i prossimi anni ed investiamo le poche risorse pubbliche per il futuro.
E arriva un governo di tecnici … 
E imposta su Gas e Petrolio …
Qualsiasi normo dotato, non troppo vecchio per capire, guarderebbe alle tecnologie già conosciute e si chiederebbe: quale sarà lo sviluppo?
Gli Stati Uniti vengono ritenuti tecnologicamente abbastanza avanzati anche se parliamo di pochi anni di distanza …
Hanno mandato una navicella su Marte …
c’è un gasdotto libico che la alimenta?
Hanno una prolunga lunga lunga?
A chi pagano la bolletta e che contatore avranno?
queste tecnologie sono sconosciute ed inapplicabili sulla terra ?
oppure sono perfettamente conosciute ed a disposizione di tutti?
Abbiamo dei governi che stanno facendo delle scelte e mi sembra giusto che i Tecnici veri come la Professoressa D’Orsogna intervengano a spiegare che queste politiche di cui loro sono a conoscenza non sono del secolo scorso … ma di due secoli fa’.
Adesso se pensiamo ad una politica energetica, almeno normale, dobbiamo pensare a non comprare combustibile e questa è la base della normalità …
Cosa faranno quelli che hanno le tecnologie quando noi avremo costruito i gasificatori e i pozzi di Petrolio?
Semplice: metteranno sul mercato le tecnologie di cui sono già ora in possesso ed annullaranno tutti i nostri investimenti
con una sonora risata.
All’idea che ci siano gli tanti italiani a pensare ad una prolunga lunga lunga
sto ridendo anch’io
(amaramente)

federico_sampaoli_espertocasaclimacomsostegno-al-blog-espertocasaclima.com

View federico sampaoli's profile on LinkedIn

 

4 commenti su “L’energia del futuro”

  1. “Hanno mandato una navicella su Marte …
    c’è un gasdotto libico che la alimenta?
    Hanno una prolunga lunga lunga?
    A chi pagano la bolletta e che contatore avranno?
    queste tecnologie sono sconosciute ed inapplicabili sulla terra ?
    oppure sono perfettamente conosciute ed a disposizione di tutti? ”

    Una bolletta la pagano e carissima i …contribuenti americani, …i costi del fotovoltaico “veri” non lo rendono purtroppo ancora vantaggioso rispetto alle fonti nr (incentivi a parte) se non per …viaggi su MArte 😉 Occorre prenderne atto e sperare che ricerca e diffusione risolvano il problema.

    Personalmente guardo con speranza e favore, da anni ormai, gli sviluppi italianissimi e promettentissimi del kitgen, ma…continuano ancora ad essere buone promesse e non realtà.

    Di fatto di energia alternativa matura disponibile ed efficace (come tra l’altro conferma questo bel blog) c’è solo …il risparmio 🙂 …per il resto occorre aspettare, sperando l’attesa non sia troppo lunga

    MarioC

  2. Pensiero laterale:
    Chissà quanto inquina globalmente il mondo il produrre tutto cio che gira attorno alle rinnovabili…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.