Ventilazione meccanica controllata, o VMC, e apertura finestre

Non posso più aprire le finestre se installo un impianto di ventilazione meccanica controllata?  I committenti a cui consiglio la VMC  fanno spesso questa domanda!

ovviamente le finestre si possono sempre aprire (alla macchina di VMC non succede nulla). L’aria che a caro prezzo avete appena riscaldato se ne andrà dalla finestra!

vmc-recupero-del-caloreLa vmc è capace di recuperare il calore dell’aria ambiente. Non è fantastico? Quasi tutto il calore  viene recuperato, o almeno il 70-80% e a un prezzo di elettricità consumata ridicolo.

vmc-decentralizzata-posizione

Una VMC decentralizzata (senza canali di distribuzione) ha alla fine l’aspetto di un quadrato appeso al muro, non è una bellezza, ma nemmeno un orrore!

vmc-aspetto-dopo-installazione

Vi sembra complicato affrontare l’installazione? in effetti per un giorno la casa diventa un cantiere.

Purtroppo in una casa già finita è traumatico forare il muro per predisporre la sede della VMC. Ma cos’è solo facile nella vita? Dopo un’oretta il buco è fatto e resta da pulire un po’. La scatola di predisposizione sotto intonaco in eps e una bomboletta di schiuma chiudono subito il foro. All’interno, dopo il ripristino dell’intonaco, non resta che infilare i tubi (in dotazione), far arrivare la corrente, collegare e avvitare la VMC, inserire i filtri, rimontare il coperchio e

 vmc-installata

accendere (all’ora di cena tutto era pronto per premere ON e I, cioè velocità 1)

 vmc-prima-accensione

  • Velocità I, silenzio assoluto,
  • velocità II, silenziosa,
  • velocità III, siiiiiiisente.

Ho acquistato la versione con 10 velocità, quindi da telecomando posso scegliere velocità intermedie arrivando fino alla velocità 4 mantenendo un discreto silenzio. La neo-nata VMC è installata nella zona giorno, un po’ cucina, un po’ sala da pranzo, un po’ soggiorno, un po’ entrata, un po’ studio, un po’ stufa e divani e devo ammettere che 300 metri cubi sono un po’ troppi per una VMC a velocità I che garantisce un ricambio di 15 mc/ora. A meno che non si stia poco in casa, allora è perfetta.

Già alla velocita 2 (delle 10 velocità) e 20 mc/ora si può stare bene anche in tre e cucinare pure.

vmc-decentralizzata

E’ stagione di stufa questa: temevo una certa incompatibilità. Invece stufa e VMC vanno daccordissimo, amiche inseparabili, e il filtro a carboni attivi svolge un lavoro ottimo: fuori, l’aria, specialmente la sera, puzza di tutto (traffico, camini, nebbia, riscaldamenti altrui) e la VMC non tira dentro nulla di nulla.

Io faccio così: all’accensione della stufa, il momento più fumoso e “sporco”, spengo la VMC per poi riaccenderla appena la fiamma ha divorato il suo carico. Un regalo ai filtri e al nostro portafogli.

E’ installata a sud, in posizione “lucertola”, di giorno lavora con aria soleggiata. Speriamo aiuti il rendimento!

La macchina VMC viene già fornita con 2 filtri, ma ho immediatamente sostituito quello in aspirazione con quello che secondo me è ideale d’inverno: ai carboni attivi (un vello di microfibra a doppio strato come mezzo filtrante, cui si aggiungono diversi strati di carbone attivo: e’ in grado di trattenere in modo efficace, oltre alle polveri a grana grossa, anche le polveri fini come pollini e spore fungine e permette di eliminare odori e gas tossici come carburanti, ossidi d‘azoto ed ozono):

 vmc-filtro-ai-carboni-attivi

In primavera invece lo sostituisco con quello contro i pollini, che trattiene, oltre alle polveri a grana grossa, anche quelle più fini (particelle di dimensioni fino a 0,4 ?m) e circa il 90% dei batteri, perfetto per affrontare la nuova stagione:

 vmc-filtro-anti-polline

 In realtà, nella bella stagione la VMC resta spenta o lavora di notte quando le temperature esterne sono più basse.


per qualsiasi domanda, più in basso trovi la finestra "Lascia un commento" - non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!

federico_sampaoli_espertocasaclimacom   ipha_member

autore: Federico Sampaoli

VMC decentralizzata - Ventilazione meccanica controllata, o VMC, e apertura finestre 1

 


    

142 commenti su “Ventilazione meccanica controllata, o VMC, e apertura finestre”

  1. gentili amici, seguo questo bel sito da qualche tempo e volevo fare una domanda…
    secondo voi è utile avere un VMC da utilizzare in modo continuativo (al minimo, per avere spese elettriche di 3-5 euro \anno) per “bonificare” una tavernetta (di circa 140 mcubi) che ha poco scambio d’aria con l’esterno? (dico poco perchè non si creano mai vere e proprie correnti d’aria, l’aria entra di rimbalzo quando apro il garage..e in modo continuo (ma statico) da una piccola presa d’aria (buco da 12 cm)presente nel locale attiguo (cantinetta)
    Il motivo principale per cui vorrei attuare questo intervento e quello di voler eliminare ( o ridurre) la presenza (seppur relativamente bassa) di RADON nell’ambiente (misurato tramite rilevatori forniti da Enea). Il valore riscontrato era pari a 90 (non ho sottomano l’unità di misura; posso dire che la soglia da non superare era di 400…). Grazie a tutti per il contributo. Saluti. Marco

  2. Pingback: Michele per esempio, che possiede un bell'appartamento vicino alla ferrovia in zona climatica E, si è indirizzato verso la più classica controparete con doppia lastra in cartongesso, barriera vapore e 10 cm di lana di roccia densità 70 kg. | esperto Casa

  3. forse intendete questo:
    si può posare la macchina vicino alla parete che separa le due camere più piccole (la tramezza dev’essere a sx dell’apparecchio Meltem).
    In questo modo, forando la tramezza, si aggiunge una curva optional alla bocchetta di espulsione e questa comunicherà con la camera senza vmc.
    Il lavaggio dell’aria funzionerà in questo modo: nella camera1 (dove è installata la vmc) si immette aria fresca che poi verrà trascinata per aspirazione nella camera2.

  4. salve,volevo installare una meltem o similare,avendo 1 camera grande(1 apparecchio)e 2 più’ piccole divise da una parete,posso mettere solo 1 apparecchio e collegarle con 1 griglia??grazie e complimenti

  5. indubbiamente un bel vantaggio, ma la questione é : vale comunque la pena installare la vmc in case che non siano proprio a tenuta stagna, case fatte bene ma che non rispecchino standard Casaclima o similari. leggevo sopra che era consigliata per risultati di bloweer door buoni, se ad esempio (poiché il costruttore non é vincolato a nessun raggiungimento ) avessi 3 di risultato. avrebbe comunque senso ? Questo è un pò il dubbio che ho

  6. Appena sento raccontare che tutti escono alle 8, io la faccio installare per imposizione.
    La VMC è aria e recupero del calore, non è un videocitofono inutile.
    Se tutti i componenti escono al mattino, probabilmente la casa resta chiusa fino al ritorno. O c’è una cameriera addetta al ricambio d’aria o nessuno farà ricambio d’aria. Pian piano l’accumulo di umidità può diventare un problema.
    Facciamo finta che l’umidità non esista: il biossido di carbonio di 4 persone arriva a concentrazioni elevate soprattutto in case “a tenuta” dove gli spifferi non sono più la soluzione a tutti i difetti. Dopo la Co2 …tutti gli altri inquinanti di casa.

  7. Grazie per la pronta risposta, si tratta di una villetta di testa zona e , famiglia composta da 2adultie 2bmbi piccoli… Casa dormitorio tutti fuori alle 8 e rientro diciamo dalle 17 e moglie contraria all’installazione…

  8. un termotecnico ci rimmarrebbe male a non testare la tenuta dell’involucro, ma io non mi sento di dire di non installare una VMC.
    La VMC è comunque una delle più appaganti spese! per esperienza.
    In inverno la ritengo indispensabile, nella mezza stagione una cosa indispensabile almeno la sera e la notte, in estate può aiutare tutti quelli che non possono permettersi per un motivo o l’altro di fare ventilazione notturna!
    Ora non so di che impianto si tratti, ma la VMC di per se è un lusso che vale. Dipende poi dallo stile di vita di chi abita, dagli orari e quante persone sono… Tanti aspetti da valutare…

  9. Ciao, chiedo un consiglio in merito all’installazione dell vmc, casa al grezzo classe b Emilia Romagna, nessun. Blower door quindi non so quante dispersioni abbia, sono indeciso se installare la ventilazione…o no….cosa mi consigliate ?

  10. Prima di un’eventuale posa di cappotto esterno è l’ultima occasione di installare una vmc puntuale senza grandi spese.
    La scatola per l’installazione della vmc e la vmc stessa, sia spenta che accesa, offrono grande protezione dal rumore esterno (esperienza Meltem Isodomus).
    Il foro in bagno potrebbe essere rifatto nel momento della posa cappotto esterno per annegare una scatola silenziatore, che ha anche pregi di isolamento.
    Leggete il mio vecchio articolo: http://espertocasaclima.com/isolamento/isolamento-acustico-dei-fori-di-ventilazione-dei-locali-adibiti-a-cucina/
    a presto

  11. Ciao, sono Andrea da diverso tempo ti seguo e condivido il tuo pensiero in termini di risparmio energetico. Siccome stavo pensando ad una riqualificazione energetica della mia abitazione e stavo pensando di installare nel mio appartamento l’impianto vmc decentralizzato Maltem. Un dubbio però mi assale, essendo la mia abitazione in prossimità di una strada molto trafficata non è che i 2 fori da fare saranno veicolo di rumore che entra in casa? Attualmente ho un aspiratore in bagno ed entra un sacco di rumore dal foro. Grazie per la risposta 🙂

  12. grazie mille!!
    daltronde provando a redigere un calcolo cascaclima per avere un riscontro sulle prestazioni inserisco come volume ventilato l´intero volume per poi mettere la portata a seconda dei vani o inserisco direttamente solo 1/3 del volume ventilato?

    grazie ancora

  13. minimo 0,3 vol/h nel residenziale.
    mandate: camere da 25 a 50 mc/h + soggiorno da 40 a 60 mc/h
    riprese: bagni + cucina
    Nel non residenziale >>UNI EN 10339

    Meglio sovradimensionare l’impianto per poterlo far funzionare alla velocità più bassa!

  14. in un edificio in fase di progetto quanto volume ventilato va calcolato? l´intero volume ventilabile? e con che portata? grazie

  15. Cercherò nel mio piccolo di fare un pò di chiarezza.
    La VMC (ventilazione meccanica controllata) serve per prima cosa per mantenere salubrità dell’aria in casa e in secondo luogo recuperare energia altrimenti dispersa per ventilazione manuale.
    Per quanto riguarda marche inerenti VMC con ottime prestazioni (quelle che ha nominato prima sono cosidette da battaglia a parte meltem):
    – HELIOS
    – ZHENDER
    – PLUGGIT
    – PAUL
    – HOVAL
    – MELTEM
    La VMC va installata e ha efficienza se l’abitazione è a tenuta all’aria inferiore a n.50 < 1.5 (50Pa).
    Altrimenti le infiltrazioni naturali inciderebbero troppo e avreste un maggior consumo abbinato ad un pessimo bilanciamento della stessa VMC.
    Esempio :
    Appartamento 100m2
    H : 2.5m
    Volume : 250 m3
    Tenuta all’aria : n.50 = 1.5 (valore misurabile con blower door test)
    Gradi giorno località : 2200
    Risultati :
    Incidenzadelle infiltrazioni d’aria : ca. 3.3 kWh/m2a
    senza considerare la ventilazione manuale
    Ventilazione con 0.3 Vol.h incidenza : 13.1 kWh/m2a
    Ventilazione con VMC rendimento 80% : 2.6 kWh/m2a
    Differenza tra VMC e ventilazione manuale : 10.5 kWh/m2a

    Queste perdite devono essere ripristinate dalla nostra caldaia a metano (ad esempio) con rendimento compreso impianto etc. ca. 0.85.
    costo metano 0,823 €/m3
    Costo annuo 165 €uro/anno (ventilazione manuale 0.3 Vol.h)
    Costo annuo 59.5 €uro/anno (VMC 0.3 Vol.h)
    Ma la cosa più importante rimane comfort, silenziosità dell’impianto e basso consumo dei ventilatori…cercare di rimanere sotto il consumo elettrico di 0.45 W/m3 erogato .
    La VMC deve avere una portata di 0.4 Vol/h
    Quindi 250 m3 * 0.4 = 100m3 consumo elettrico VMC 45 Wh
    365 giorni anno = Circa 70 €uro di corrente annua
    Quindi attenzione alla corrente

  16. Le schede tecniche di qualsiasi ventilazione meccanica controllata ricordano che non va usata come cappa cucina! Io vi dico per esperienza che invece svolge un buon lavoro e non è sopra ai fornelli.
    A logica, sconsiglierei quella posizione per evitare che vapori (magari grassi) entrino direttamente nei filtri.
    Se siete fun del fritto o altre cose molto impegnative non posso garantire. Vale la regola principale: il buon senso.

  17. salve federico,

    il ”bocchettone” di aria in uscita del sistema di ventilazione meccanica confortevole può sostituire il lavoro dell’ aspiratore della cucina (cappa) (come sostituisce quello del bagno cieco), se messo proprio sopra i fornelli?

    grazie.

  18. scusate l’errore, probabilmente quel giorno avevo aperto una scheda prodotto diversa e che non trovo più. naturalmente il recupero del calore è importantissimo. se state valutando due modelli, sottoponetemeli.

  19. Corretto,

    non volevo giudicare le aziende ma valutare le opportunità.
    Leggo della preferenza tra le alternative, ma in quel caso non si avrebbe il recupero calore il che non penso sia buona cosa (immagino che il riscaldamento dovrà costantemente gestire quei mc di aria fredda reimmessa in casa)

    La ringrazio per i suggerimenti.

  20. ho guardato alla sveltissima qualche scheda tecnica della “concorrenza” Meltem e devo ammettere che ora che ho aperto una meltem, inserito i filtri, installata, collegata e fatta partire,… la concorrenza è veramente semplice e scarna. Nel ripiego mi pareva decente la Ald_ _. Però il mio weblog fin dall’inizio vuole astenersi dal giudicare nomi di aziende per non cadere in discussioni non volute!
    Circa il dove installare una vmc decentralizzata: bisogna essere molto sinceri con se stessi e conoscere bene i propri stili di vita. Dove siamo maggiormente e in quanti ci stiamo. Lì è doveroso installare per primo! Naturalmente l’aria fresca è ottima ovunque.
    Ogni scheda tecnica delle vmc riporta i mc.
    Valutiamo bene prima dell’acquisto. Se necessitiamo veramente di molti mc di ricambio non prendiamo in considerazione macchine che offrono tale ricambio solo a velocità massima!

  21. Chiedendo in giro e confrontando le varie soluzioni ho notato che il prezzo del Meltem è decisamente superiore alle soluzioni Mitsubishi o Sire/forclima.

    Sa dirmi se il costo doppio se non triplo è legato a un’efficienza di funzionamento superiore o funzionalità non presenti in altre proposte ?
    Mi sto mettendo nei miei panni dove rifletto se non sia il caso di installare 2 o persino 3 soluzioni (camera/cucina/sala) Mitsubishi lossnay (presa come riferimento perchè esteticamente più piacevole rispetto a Sire/forclima) rispetto al M-WRG.

  22. Se non vi siete ancora trasferito e magari c’è qualche lavoretto da fare vi consiglio di predisporre i fori per un’eventuale installazione di una vmc decentralizzata (50x50cm)

  23. Grazie per i suggerimenti,

    in realtà ero già precedentemente approdato nel blog e già studiato i “trucchi” per ottimizzare il riscaldamento e aprire le finestre senza antiribalta.

    Devo ancora trasferirmi nella nuova casa, ma quello che scrive potrebbe essere vero.
    Da quanto detto dai vicini i precedenti proprietari non utilizzavano a dovere il riscaldamento.

    Farò effettuare anche una termolettura e vedremo cosa ne uscirà fuori.
    Nel frattempo attendo un suo riscontro sulle differenze delle vmc da me linkate e il modello da lei installato.

    Saluti
    Claudio

  24. muffa= punti troppo freddi e umidità in eccesso.

    sicuramente la temperatura della stanza è volutamente troppo bassa perciò insisto
    nella regolazione del riscaldamento ( leggi http://espertocasaclima.com/energia/riscaldamento-usiamolo-bene-e-combattera-anche-la-muffa/ )
    nella corretta ventilazione ( leggi http://espertocasaclima.com/energia/nuove-finestre-usiamole-bene-e-combatteremo-anche-la-muffa/)
    nel tener d’occhio i consumi ( leggi http://espertocasaclima.com/energia/monitorare-i-consumi-di-gas-luce-e-acqua/ )
    e poi anche nel fare il passo verso la vmc (solo con recupero di calore) , io ho montato questa.

    teneteci aggiornati raccontando come avete trovato soluzione

    grazie

  25. Salve,

    ho letto con molto interesse l’articolo sulla VMC.
    Mi sto documentando anche io in quanto ho acquistato casa e trovato della muffa nella parete nord della camera da letto.
    Nella casa sono state installate le doppie finestre esterne e l’isolamento è aumentato, con questo e con il non ricircolo d’aria dei precedenti proprietari (aggravato dall’ aver messo anche un armadio attaccato alla parete) ha creato il problema.

    Documentandomi leggevo che una semplice VMC (volendo con recupero di calore) potrebbe risolvere il problema posizionata magari nella camera da letto a nord.

    Per ora ho visto i seguenti modelli :
    – E100SX : http://www.sireonline.com/PDF/E100SX.pd
    – Mitsubishi VL-100u-e : http://www.mitsubishielectric.com.au/LOSSNAY_VL-100U-E.html
    – Aldes Mono con 2 bocchette d’aria : http://www.directindustry.it/prod/aldes/ventilatori-di-aspirazione-20636-587681.html

    L’ultima soluzione preventivata non mi sembra abbia recupero di calore.
    Ha consigli in merito ?
    Per curiosità, quale è il modello da lei installato ?

    Cordialmente
    Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.