Isolare e ventilare

3 punti su cui riflettere:

  • Il comfort termico è superiore in costruzioni con pareti esterne, pavimenti e superfici del tetto di grosso spessore e ben isolati. Le superfici interne dell’involucro sono più calde, nessuna irradiazione del freddo e nessuna corrente d’aria. Queste caratteristiche sono efficaci anche durante i giorni caldi estivi: l’edificio è più protetto dalle temperature troppo alte.
  • Mantenimento del valore: la qualità della costruzione ha un impatto importante sul valore a medio e a lungo termine di un bene immobile.
  • Risparmio sui costi energetici: ogni chilowattora risparmiato ha effetto sulle finanze e, nel corso degli anni, compensa gli eventuali costi aggiuntivi per la migliore qualità di costruzione.

La combinazione dell’involucro spesso e ben isolato con la ventilazione automatica (l’impianto recupera il calore proveniente dall’aria viziata) ci regala ottime condizioni di comfort:

  • L’aria fresca è l’ingrediente migliore per un’aerazione confortevole.
  • Gli ambienti sono protetti contro il rumore senza rinunciare all’ingresso di aria fresca: un grande vantaggio in luoghi rumorosi.
  • I pollini e i germi sono trattenuti dai filtri. La qualità dell’aria interna è notevolmente migliore di quella esterna.
  • Lo scambiatore di calore installato nell’apparecchio di aerazione garantisce che anche l’aria in origine fredda arriva preriscaldata nei locali abitati. Nei periodi caldi estivi lo scambiatore può essere escluso.
  • Le finestre possono essere aperte senza problemi, ad esempio in primavera al primo cinguettio degli uccelli.

 

federico_sampaoli_espertocasaclimacomsostegno-al-blog-espertocasaclima.com

View federico sampaoli's profile on LinkedIn

 


"Lascia un commento" - non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!  E un'ultima cosa: sei dovuto andare su Google per capire questo articolo? Se alcuni termini richiedono un chiarimento, scrivi nella finestra LA PAROLA che richiederebbe una definizione migliore o un link diretto per poterla capire.


autore - Federico Sampaoli  


NB: Acquistando da QUI il prezzo non aumenterà, ma Amazon riconoscerà una piccola cifra a sostegno del sito che può rimanere pulito da fastidiose pubblicità per una lettura tranquilla.




Vuoi cercare altre info nel web? usa la finestra Google qui sotto per sostenere il blog espertoCasaClima:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

5 commenti su “Isolare e ventilare”

  1. Avevo in effetti richiesto alcune informazioni, e mi era stato risposto solo che a settembre uscirà una evoluzione della macchina, cioè al suo interno oltre al recuperatore termodinamico hanno inserito un recuperatore statico.
    Staremo a vedere!!!!!

  2. Buon pomeriggio max. Le devo dire che la macchina mydatec non mi é mai stata indicata per una verifica però al suo interno vi è un piccolo compressore che scalda e raffredda utilizzando il calore in inverno ed il fresco in estate della casa. Non si può dire che non funzioni ma capire se ne vale la pena è la verifica del tecnico. In parole povere il ricambio dell aria in una abitazione è esclusivamente utilizzata per migliorare il comfort abitativo e per limitare la co2, poi per filtrare ulteriormente l aria proveniente dall esterno magari dal polline e vedo che questa macchina ha semplicemente filtri anti polvere . Visto che dobbiamo sempre ricambiare l aria ma lo stretto necessario per il benessere quindi parliamo di circa 100m3/h per tre/quattro persone per una casa di circa 80m2 dobbiamo trovare la vmc corretta. Ora i 100m3/h sono alla velocità massima, ma la portata standard è intorno ai 75m3/h quindi la macchina da le descritta deve ricambiare questa portata e non di più , purtroppo dubito che sia in grado essendo presente il compressore on/off. Cosa significa questo….che i dati tecnici indicati sono validi per 200 m3/h pertanto tre volte tanto quanto servirebbe vanificando il recupero indicato e quindi consumi più elevati. In estate di conseguenza si importa tre volte l umidità esterna che deve essere rimossa oltre al calore e il tutto si ripercuote sui consumi. La taratura delle portate d aria delle singole stanze è altro punto importante da verificare. Buona giornata. Marco

  3. Cosa ne pensa della VMC con recupero termodinamico (esempio Mydatec) da installare in un appartamento di 80 mq, con grado di isolamento discreto??? (muratura da cm.30, cappotto cm.12,) .
    La propongono spesso, ma i consumi sembrano un po’ alti soprattutto se l’appartamento è privo di clima e altra fonte di riscaldamento… Quando è conveniente una VMC statica e quanto con recupero termodinamico??

  4. Pingback: Se consiglio sempre la VMC per la qualità dell'aria interna, perchè parlo si sporcizia o pulizia? Ne parlo proprio perchè temo l'accumulo di sporco negli apparecchi | esperto Casa Clima

  5. Pingback: Non posso più aprire le finestre se installo un impianto di ventilazione meccanica controllata? I committenti a cui consiglio di riflettere sulla VMC mi fanno spesso questa domanda! E' certamente un apparecchio quasi sconosciuto in Italia, ma è un aggeggi


  6. Se vuoi dare un'occhiata a questo Annuncio, ma anche proseguire la lettura dell’articolo senza perdere il filo e dover ritornare attraverso il bottone indietro < del tuo browser, ricorda di cliccare sul link tenendo premuto Control (per Chrome e Firefox) oppure Command (per Safari)