Archivi tag: legna

Una canna fumaria sempre pulita

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei lettori Giorgio Benvenuti, Giuliano Masciarri, Alessandro Boiani, Massimo Sottocornola, Marco O. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


Negli ultimi anni si sono molto diffusi gli impianti e le stufe a pellet o a legna (biomasse legnose) ma non si è altrettanto diffusa la cultura della manutenzione –  che fondamentalmente cos’è?

una canna fumaria pulita

Non fare nessuna manutenzione alle canne fumarie significa non solo scarsa efficienza, ma anche rischio. Anche il DM 37/2008 ci ricorda che la canna fumaria è una parte dell’impianto. Maglio mantenere la canna fumaria pulita e a prova di incendio e senza rischio di fughe di monossido di carbonio.

E voi?

Mai chiamato lo spazzacamino? L’estate se ne va in un attimo, organizzatevi per tempo.

Programmando la pulizia del camino e della canna fumaria potreste nello stesso momento fare manutenzione del tetto e delle grondaie. Evitando malfunzionamenti, l’ impianto funzionerà al meglio. Con l’occasione della pulizia e dell’ispezione della canna fumaria è possibile verificare ostruzioni, rotture, o possibili nidi presenti nel condotto.

Chi è abituato a far eseguire la manutenzione periodica è pregato di regalare qualche informazione, consiglio e idea di costi ai lettori. Ringrazio in anticipo


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Stufa vecchia non fa buon brodo

Anch’io ho in casa una delle 11 milioni di stufe in Italia, la uso per la legna e non per il pellet – è una bellissima stufa danese Scan 22, purtroppo uscita di produzione. Come il 50% delle stufe nel nostro paese, anche la mia è del 2005 e pur essendo danese immagino faccia delle buone emissioni di polveri.

porta legna su ruote-02

Nei momenti invernali delle stufe accese solitamente i vicini di casa stanno barricati in casa e non si sognano nemmeno di aprire le finestre. Ma anche le ventilazioni meccaniche con recupero di calore, vmc, si stanno lentamente diffondendo e sono i loro proprietari ad accorgersi di quanto l’aria esterna sia pessima. Leggi se vuoi questa testimonianza.

Ho letto della nuova idea di rottamare 4-5 milioni di generatori a legna nei prossimi dieci anni… ma siamo sicuri che l’ AIEL sia concentrato sui benefici in termini ambientali anzichè sull’occupazione dei progettisti, installatori, manutentori, costruttori, produttori di biocombustibili che hanno bisogno di fatturare un po’ di più?

stufa-vecchia-aiel-aria-pulita-certificato-legna-pellet-polveri-pm-01

Il turnover tecnologico starebbe nel Conto Termico 2.0, il sistema di incentivi statali a favore degli interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e della produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Continua a leggere

Come accendere una stufa a legna con pellet senza fumo

 Caricare una stufa a legna con faggio tagliato corto e accendere il fuoco in modo perfetto e senza fumo è possibile con alcune semplici accortezze che ho spiegato nell’articolo Come si accende una stufa senza fare tanto fumo e tanta cenere e che consiglio di leggere.

Ora che abbiamo migliorato il metodo di accensione e abbandonato le vecchie cattive o sbagliate abitudini possiamo anche provare ad utilizzare il pellet se ne avete o ne avete comperato a basso prezzo. Non amo il pellet e la sua fiamma non mi scalda il cuore, ma sarà capitato anche a voi di acquistare un sacco da 15kg in offerta oppure riceverlo in prova da qualche distributore. Allora perchè non usarlo? e capire soprattutto come usarlo!

Mantenere la cenere del giorno prima è sempre un’ottima idea! ruba un po’ di spazio ma fa funzionare la stufa molto meglio che se fosse svuotata e ripulita.

accensione stufa a legna con pellet senza fumo-01

Consiglio di comprimere la cenere vecchia in modo da formare un letto compatto e più basso. Si chiama letto caldo (anche se ormai freddo). Fate piano e non farete polvere:

accensione stufa a legna con pellet senza fumo-02 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-03

Sistemate un bel pezzo di legno come sponda ulteriore in modo tale da poter caricare un bel po’ di pellet senza che frani verso lo sportello.

accensione stufa a legna con pellet senza fumo-04 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-05

Tutto pronto o quasi. Il pellet è stato ben ammucchiato dietro al pezzo di legno: non è pratico ed è un lavoro da paletta un po’ noioso. Meglio legna che pellet!

accensione stufa a legna con pellet senza fumo-06

Prepariamo la miccia e diamo fuoco! Consiglio sempre qualche pigna bella secca:

accensione stufa a legna con pellet senza fumo-07 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-08 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-09 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-10 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-11 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-12 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-13 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-14

In breve tempo, e senza fumo, le fiamme delle pigne scaldano velocemente la canna fumaria ed è proprio la canna dei fumi scaldata in fretta che garantisce un buon tiraggio verso l’alto!

accensione stufa a legna con pellet senza fumo-15 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-16 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-17 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-18

Appena le pigne daranno il meglio delle loro fiamme anche il pellet inizierà ad accendersi e mentre brucerà accenderà anche il bel pezzo di legno che stava a fare sponda. La cena calda è assicurata

accensione stufa a legna con pellet senza fumo-19 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-20 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-21 accensione stufa a legna con pellet senza fumo-22


            

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu!

+ involucro - impianti copyright

federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member   articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009.

Se vuoi conoscere il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Riscaldare casa con la legna significa…

Riscaldare casa con la legna significa fare o acquistare legna. Nella nostra stufa Scan 22 di medie dimensioni entra solo legna tagliata da 25cm.

accensione-corretta-legna-stufa-letto-caldo-041

Solitamente prendo faggio, poi del giardino taglio ogni ramo da me. Maglio rovere comunque.

A proposito di stufa, tempo fa avevo descritto il modo migliore di gestire accensione e fumo. Se vuoi leggi il mio articolo Come si accende una stufa senza fare tanto fumo e tanta cenere.

Torniamo alla legna – noi abbiamo le scale in casa e ce la portiamo su a ceste, come nel medioevo. Chi ha una casa su un unico piano può trasportare e stoccare un generoso quantitativo di legna in modo molto più efficiente. Le belle immagini di questo porta legna su ruote parlano da sole:

porta legna su ruote porta legna su ruote-02

Le misure sono H: 110 cm W: 42 cm D: 58 cm., porta 60 kg di legna


            

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu!

+ involucro - impianti copyright

federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member   articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009.

Se vuoi conoscere il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Da grande farò il taglialegna

Il nostro governo fa manovre senza pensare alle conseguenze?

Ci sono agevolazioni fiscali che riguardano stufe  e camini, ma di riflesso il nostro paese è diventato il primo importatore  di legna da ardere, +15% quest’anno ( 3,5 miliardi di kg – dati Istat relativi ai primi mesi 2013).

6 milioni di stufe e camini funzionanti, ma è tanta la convenienza economica di questa forma di energia? Se la legna fosse italiana farebbe bene anche al nostro paese!

La legna ti scalda 3 volte, dicevano i vecchi:

  • quando la tagli
  • quando la metti in ordine
  • quando la bruci

noi italiani la bruciamo e basta, gli altri paesi ce la tagliano (e si scaldano), la mettono in ordine (e si scaldano), e ce la vendono (e noi peggioriamo la nostra bilancia dei pagamenti).

Il nostro patrimonio forestale viene utilizzato quasi al 15% della ricrescita annuale (65% in Germania). Forse il governo italiano deve ripensare la sua strategia energetica, se ha mai avuto una stratgeia..

BZVvQJsCYAEEXul.png-large

Ritornare al bosco non è fare marcia indietro! è andare avanti!

 Io ho un giardino piccolo, nessun boschetto. Le potature le faccio da me e non c’è un ramo che non venga tagliato, messo a stagionare, e alla fine bruciato. Il resto lo acquisto, faggio tagliato corto (150€ a bancale, circa 1300kg di legna).


            

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu!

+ involucro - impianti copyright

federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member   articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009.

Se vuoi conoscere il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Come si accende una stufa senza fare tanto fumo e tanta cenere

Inutile stagionare bene la legna se la stufa la accendiamo male.

legna conservazione

Da qualche anno ho scoperto che accendere la legna in modo corretto provoca meno fumo, è più facile e le fiamme durano un pizzico più a lungo.

accensione corretta legna stufa letto caldo

Facciamo un passo indietro mentre la prima pigna comincia a bruciare.

Preparare la stufa pulendo il cassetto e liberando il fondo in modo che l’aria passi dalla griglia è sbagliato. Sono anni che non apro più il cassetto della cenere (so che non faccio più passare l’aria di lì), l’ho svuotato, pulito e richiuso – per sempre. Addio aria primaria! mi pare che si chiamasse così…

accensione corretta legna stufa letto caldo

Ecco! il fuoco comincia a bruciare la seconda pigna! Dicevo… che è sbagliato liberare il fondo dalla cenere per far passare l’aria dalla griglia. Lasciate la cenere e qualche bronza fredda lì dov’è. Preparate la nuova legna e accendete.

accensione corretta legna stufa letto caldo

Mettete almeno tre ciocchi – due bruciano malino da soli. Continuate a non pulire il fondo e nel giro di qualche giorno, anche usando la stufa solo nel pomeriggio, si ottiene un bel “letto caldo” di cenere.

A questo punto per voi e la vostra stufa comincia una nuova vita!

Voi avrete meno da pulire, da preparare e da fare e la stufa si accenderà come un computer (anzi meglio! come un Apple!). Fumo e parolacce saranno solo un ricordo!

accensione corretta legna stufa letto caldo

Le pigne bruciano già bene.  Questo letto caldo che vi ho appena descritto diventerà ogni giorno un po’ più alto, la cenere continua però a bruciare e ribruciare diminuendo consistentemente il proprio volume. Alla prossima accensione compatterete un po’ la cenere del fondo con una paletta in ferro (occhio che sotto c’è il vulcano!).

L’aria della griglia ovviamente manca, però avete lo sportello aperto! Non occorre spalancato (è così solo per il servizio fotografico che ho preparato!), bastano 4-5 cm con le deboli prime fiammelle, non meno altrimenti c’è troppo tiraggio e le fiammelle tremano e si arrabbiano.

accensione corretta legna stufa letto caldo

Senti già tre sole pigne come scaldano! La natura ci ha preparato proprio ogni cosa. La ringrazieremo mai abbastanza?

accensione corretta legna stufa letto caldo

Adesso ha preso! Tutto brucia benissimo. Da sopra le fiamme accenderanno anche la legna in basso, con calma, con calma.

Non una nuovoletta di fumo! Hè hè… non ci credevate vero?

Prima vi ho consigliato questo letto caldo di cenere. Pensate che arriverete a bruciare anche 1400 kg di faggio da 25 cm svuotando la cenere dal fondo con la palettina non più di 4 volte. Ve lo immaginate? Io in un anno butto nel compost 5-6 sacchetti del pane colmi di cenere. Prima ero lo “spazzacamino” della mia stufa, adesso sono un uomo privilegiato, che la accende, ascolta i primi crepitii e versa del vino nel bicchiere.

accensione corretta legna stufa letto caldo

 Ci prenderete la mano e imparerete il momento giusto per chiudere lo sportello senza pericolo che il fuoco diminuisca. Dopo un po’ le fiamme saranno veramente forti: è tempo di chiudere anche l’aria secondaria, da me è una levetta in basso a sinistra. Questa è una stufa danese, la Scan 22.

accensione corretta legna stufa letto caldo

 Quando la stufa sarà bella rossa e senza fiamme godetevi il caldo migliore! Se volete aggiungere legna potete farlo, senza accensione, anche il mattino seguente! Il letto caldo vi avrà conservato qualche pezzettino ancora rovente: ne ammucchierete insieme qualcuno mentre compattate la cenere e in una mezz’oretta voilà il nuovo fuoco è già qua.

accensione corretta legna stufa letto caldo

 Accomodatevi, ora sapete tutto quel che ho imparato io.

rendimento-stufa-legna

Siamo a primavera, e questo articolo potevo ben scriverlo prima, lo so! Ma il tempo si è guastato, piove e tira vento. E’ l’occasione di mettere in pratica tutto quello che avete letto!

Sul vino non do consigli, anzi se volete mandarmi una bottiglia della vostra cantina per sdebitarvi dei buoni consigli ricevuti, non mi offendo mica.

accensione corretta legna stufa letto caldo


            

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu!

+ involucro - impianti copyright

federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member   articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009.

Se vuoi conoscere il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.