Archivi tag: guida

DETRAZIONI FISCALI per interventi di RISPARMIO ENERGETICO e utilizzo di FONTI DI ENERGIA RINNOVABILI

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei recenti “esperti” lettori Mauro Tassinari, Giovanni Faro, Guerra Stefano, Andrea Momesso, Gaddo Tarchiani, Ignazio Simone Boragina. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


Volete diventare esperti in DETRAZIONI FISCALI per interventi di RISPARMIO ENERGETICO e utilizzo di FONTI DI ENERGIA RINNOVABILI in una notte?

Ecco tutti i link aggiornati per gli esperti lettori:

  • GUIDA RAPIDA per la trasmissione dei dati relativi agli interventi edilizi e tecnologici che accedono alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia (art. 16 bis del DPR 917/86) Aggiornamento marzo 2019

    • ECOBONUS Riqualificazione energetica – ex legge 296/06 ELENCO INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE. Aggiornamento marzo 2019
    • FAQ risposte alle domande più frequenti su ECOBONUS, AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI ESISTENTI – EX LEGGE 296/06. Aggiornamento marzo 2019
    • Le Agevolazioni fiscali per il RISPARMIO ENERGETICO. Aggiornamento febbraio 2019

Prima di lasciarvi cliccare sui link, vi suggerisco una cosa, non fate interventi basandovi sulle detrazioni, affrontate i lavori che sapete essere necessari, quelli che fareste in ogni caso, anche senza bonus. Non scegliete i materiali con leggerezza e non sottovalutate mai la prestazione estiva. Non siate folli, pensateci e poi ripensateci


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


se stai scrollando una pagina dove visualizzi molti articoli uno sotto l’altro e vuoi intervenire con un tuo commento, clicca prima sul titolo del Post – in basso troverai la finestra per scrivere il tuo commento!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Guida alle agevolazioni fiscali per risparmio energetico – ottobre 2018

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei lettori Luca Alunni, Federica Sanna, Daniele Amato, Daniele Bertollo, Giuseppina Cerciello. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


Se state cercando come l’Agenzia delle Entrate abbia aggiornato la Guida alle agevolazioni fiscali per risparmio energetico – ottobre 2018 per informarvi meglio che potete, scaricate in formato pdf la nuova guida nell’attesa della pubblicazione del decreto.

Ecco il pdf “Guida_agevolazioni_risparmio_energetico-ottobre-2018“.

Se invece siete interessati solamente alle agevolazioni per la sostituzione dei serramenti (che ovviamente consiglio caldamente a chi ha ancora finestre di trent’anni fa) potete stare tranquilli e progettare questo passo importante con tutta calma: l’Italia ha presentato alla Commissione europea il Documento Programmatico di Bilancio 2019 che parla di un’ulteriore proroga delle detrazioni fiscali al 50% per gli interventi di

  • sostituzione di infissi
  • schermature solari.

Dunque non correte e non sbagliate: progettate la posizione ideale del nuovo serramento per ottenere il miglior valore Uw installato (Uwi), la corretta ombreggiatura per evitare surriscaldamenti estivi facilmente evitabili, i materiali migliori per le sigillature e non dimenticate che se l’intervento che fate è a step (e prevede in un futuro anche l’isolamento termico delle pareti) meglio posare già oggi il serramento in vista della futura continuità con il sistema di isolamento che avete in mente.


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

Guida per riconoscere il buon impianto VMC

 Se state diventando proprietari di casa nuova e siete ad un passo dalla decisione per l’acquisto della Vostra prima classe A sapete già che la Vostra futura casa sarà dotata della ventilazione meccanica controllata con recupero del calore, la VMC.

la-vostra-futura-casa

id=”attachment_5609″ align=”aligncenter” width=”500″ caption=”la-vostra-futura-casa”

Quell’ “aggeggio” che permette ad un edificio di fare l’ultimo salto di classe energetica. Quando l’involucro è ben fatto e le dispersioni per trasmissione sono contenute (tipico di una classe A), le perdite per ventilazione (in senso energetico!) appaiono, in relazione, veramente alte e l’unico modo per contenerle (abbassarle) è proprio installare un impianto di ventilazione VMC.

ventilazione-meccanica-controllata-con-recupero-del-calore

id=”attachment_5611″ align=”aligncenter” width=”500″ caption=”ventilazione-meccanica-controllata-con-recupero-del-calore”

La VMC infatti recupera gran parte del calore dell’aria che viene espulsa consumando una modestissima quantità di energia elettrica: in proporzione consuma 1 e recupera 10! Dipende dal modello e da altri aspetti.

schema-ventilazione-meccanica-controllata-con-recupero-del-calore

id=”attachment_5610″ align=”aligncenter” width=”500″ caption=”schema-ventilazione-meccanica-controllata-con-recupero-del-calore”

Allora, felici di diventare futuri proprietari di casa e anche di questo nuovo e ancora poco conosciuto impianto? Lo sarete! Ve lo garantisco io. Una vita con meno CO2 in casa è sempre una bella cosa.

acquisto-casa-classe-a-con-vmc

id=”attachment_5616″ align=”aligncenter” width=”500″ caption=”acquisto-casa-classe-a-con-vmc”

Se non avete ancora deciso, firmato, pagato potreste mettervi al riparo da qualche spiacevole sorpresa chiedendo alcuni chiarimenti sull’impianto di VMC che è stato installato in casa Vostra, anzi, nella forse futura casa Vostra!

Ecco per Voi una sintetica ma ricca checklist per la VMC, una guida che aiuta anche a riconoscere il buon impianto dall’impianto installato solo perchè si doveva vendere:

  • è stata fatta la coibentazione acustica di tutte le canalizzazioni e della macchina stessa? (spesso è richiesto un calcolo acustico per avere la certezza che dove è stata installata la macchina di VMC non si superino i 35 dB e nell’ambiente non si superino i 25 dB)
  • dove è installata la macchina VMC date un’occhiata alla coibentazione delle due tubazioni verso l’esterno, hanno un aspetto curato o frettoloso?
  • dove sono installati i silenziatori? (il silenziatore ha il compito di evitare la trasmissione sonora trasportata dall’aria attraverso le condotte di ventilazione)
  • dove sono installati i dispositivi antincendio? (evitano la propagazione di fuoco e fumo)
  • è stata lasciata l’accessibilità alle aperture per la manutenzione?
  • c’è il bypass estivo?
  • il test di pressione dell’edificio secondo UNI EN ISO 13829 è stato superato?
  • le canalizzazioni sono perfettamente pulite da sporcizie di cantiere?
  • i filtri sono puliti? e di che classe sono? (meglio se di classe F7 in sù) dove si trovano i ricambi? sono filtri in conformità alla EN 779?
  • i pre-filtri sono stati inseriti nelle bocchette di estrazione dell’aria? (le bocchette che portano via l’aria viziata senza pre-filtri sporcano le tubazioni inevitabilmente)
  • è stata fatta la regolazione delle portate d’aria? c’è la documentazione di tutti i settaggi? immissione ed estrazione sono bilanciati?
  • è nell’abitazione il manuale d’uso completo?
  • se l’aria esterna passa nel terreno (scambiatore di calore ad aria nel terreno) lo scarico condensa è del tipo a doppio sifone o c’è una pompa ad immersione? dove si trova il pozzetto?
  • dove si trova la presa dell’aria esterna? in un luogo dove ci piacerebbe respirare per gli anni a venire o vicino ai garges o alla spazzatura?

buone decisioni a tutti i lettori!


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


se stai scrollando una pagina dove visualizzi molti articoli uno sotto l’altro e vuoi intervenire con un tuo commento, clicca prima sul titolo del Post – in basso troverai la finestra per scrivere il tuo commento!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.