Ma cosa vuol dire progettazione integrata?

Il 2020 che pareva lontano è dietro la porta: non ci resta che progettare molto meglio degli anni passati. Dobbiamo garantire buoni requisiti acustici, strutturali e di comfort abitativo, e ovviamente limitare fortemente il fabbisogno energetico dell’edificio. Sarà sufficiente spingere ancora sull’isolamento termico?

Dobbiamo abituarci a concepire l’edificio nel suo complesso!

Ecco cosa significa “progettazione integrata”: tutto deve suonare bene insieme, non basta ottenere una trasmittanza U molto bassa.

La legislazione attuale vuole che la combinazione delle caratteristiche energetiche consenta di determinare un fabbisogno di energia primaria totale inferiore a quello calcolato per l’edificio di riferimento.

Abbiamo un discreto margine di manovra sulle proprietà dell’involucro edilizio e sui tipi di impianto,

ma

ma tutti i singoli aspetti progettuali saranno riuniti sotto la “progettazione integrata”.

[amazon_link asins=’8859811740,8890496053,887283287X,8872833434,8872833140,8816408561,8804717181′ template=’ProductCarousel’ store=’wwwespertocas-21′ marketplace=’IT’ link_id=’7d3cce84-7664-4460-ac11-05cc2a89c746′]


federico_sampaoli_espertocasaclimacom   ipha_member

autore: Federico Sampaoli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Up Next:

Gli accertamenti del Fisco sui beneficiari del BONUS ristrutturazione

Gli accertamenti del Fisco sui beneficiari del BONUS ristrutturazione