DETRAZIONI FISCALI per interventi di RISPARMIO ENERGETICO e utilizzo di FONTI DI ENERGIA RINNOVABILI

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei recenti “esperti” lettori Mauro Tassinari, Giovanni Faro, Guerra Stefano, Andrea Momesso, Gaddo Tarchiani, Ignazio Simone Boragina. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


Volete diventare esperti in DETRAZIONI FISCALI per interventi di RISPARMIO ENERGETICO e utilizzo di FONTI DI ENERGIA RINNOVABILI in una notte?

Ecco tutti i link aggiornati per gli esperti lettori:

  • GUIDA RAPIDA per la trasmissione dei dati relativi agli interventi edilizi e tecnologici che accedono alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia (art. 16 bis del DPR 917/86) Aggiornamento marzo 2019

    • ECOBONUS Riqualificazione energetica – ex legge 296/06 ELENCO INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE. Aggiornamento marzo 2019
    • FAQ risposte alle domande più frequenti su ECOBONUS, AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI ESISTENTI – EX LEGGE 296/06. Aggiornamento marzo 2019
    • Le Agevolazioni fiscali per il RISPARMIO ENERGETICO. Aggiornamento febbraio 2019

Prima di lasciarvi cliccare sui link, vi suggerisco una cosa, non fate interventi basandovi sulle detrazioni, affrontate i lavori che sapete essere necessari, quelli che fareste in ogni caso, anche senza bonus. Non scegliete i materiali con leggerezza e non sottovalutate mai la prestazione estiva. Non siate folli, pensateci e poi ripensateci


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


se stai scrollando una pagina dove visualizzi molti articoli uno sotto l’altro e vuoi intervenire con un tuo commento, clicca prima sul titolo del Post – in basso troverai la finestra per scrivere il tuo commento!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

7 pensieri su “DETRAZIONI FISCALI per interventi di RISPARMIO ENERGETICO e utilizzo di FONTI DI ENERGIA RINNOVABILI

  1. Federico Sampaoli Autore articolo

    Quando avrà finito i lavori manderà nei 90 gg la pratica enea, la detrazione segue i pagamenti, pertanto se ha pagamenti 2018 e pagamenti e fine lavori 2019 nella dichiarazione dei redditi 2018 inizia a detrarre quella quota e nella 2019 quella 2018, secondo anno, e quella 2019, ma se non avrà presentato entro 90 gg dalla fine dei lavori la pratica enea perderà tutto e dovrà rettificare la dichiarazione 2018.

  2. Aniello

    Salve, la chiusura lavori non coincide con la chiusura della pratoca edilizia scia? Su Enea ho letto che i 90gg partono da allora. Ipotesi noi abbiamo fatto lavori dicembre 2018 per quanto riguarda isolamento piano controterra e fondamenta. Chiusura lavori prevista nel 2020. Ad aprile quando sarò in detrazione mi troverò con bonifici parlanti ma non ancora fatta pratica Enea perché isolamento parziale e non concluso. Cosa devo fare? Devo far fare pratica Enea comunque oppure vado in detrazione senza? Come si gestisce?

  3. Federico Sampaoli Autore articolo

    infatti dal 21.11.2018 si devono trasmettere i dati dell’intervento all’Enea entro 90 giorni dalla ultimazione dei lavori.
    la Comunicazione all’ENEA, anche se già presentata, può essere rettificata in caso di errori, e anche dopo la scadenza del termine previsto per il suo invio.
    La cosa importante è che la comunicazione rettificata sia inviata entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi nella quale la spesa può essere portata in detrazione. Quindi se la spesa è effettuata nel 2018 la comunicazione rettificata va fatta entro il termine di presentazione del modello Redditi 2019.
    http://espertocasaclima.com/2018/11/26/burocrazia-enea-2018-detrazioni-50/

  4. Aniello

    Salve, professionista nella sua fattura non ha richiamato fattura acquisto materiali purtroppo (spero non sia un problema). Qui si apre un nuovo aspetto. Se chiusura lavori è successiva alla presentazione della domanda ENEA, darà comunque diritto alla detrazione per le spese sostenute? Io suppongo di sì, ma molti commercialisti dicono che in assenza di pratica ENEA non è possibile usufruire di ecobonus pur avendo eseguito bonifico parlante.

    Sempre professionalità massima.
    Compliementi.

  5. Federico Sampaoli Autore articolo

    il dott. Mario Maretto le risponde così:
    In realtà la risposta al quesito è più semplice di quello che lei crede. Come ha scritto, lei non ha diritto ad ottenere iva agevolata sull’acquisto dei materiali, in assenza di un provvedimento amministrativo ex legge 457/78 e di un appalto con fornitura, quindi, correttamente come indicato, per questo intervento volendo lei acquistare il materiale direttamente sconterà aliquota al 22% per tale acquisto. Nella sua fattura l’installatore avrà cura di indicare che ha installato tot metri quadrati di isolante tal dei tali, richiamando pertanto quali/quantitativamente i dati del suo acquisto. La fattura per posa sconterà iva agevolata al 10%. Le due fatture, opportunamente pagate con bonifico parlante ed affiancate e supportate da una pratica enea per efficientamento energetico delle superfici opache verticali costituiranno titolo idoneo per usufruire della agevolazione fiscale decennale.

  6. Aniello SAMMARCO

    Salve, solo Lei mi può salvare.
    Ho un quesito più fiscale che tecnico. Domanda, sto acquistando materiale per eseguire isolamento della mia abitazione direttamente come committente da fornitore (applicando iva al 22%) e ho contattato una impresa per eseguire lavori della sola posa (quindi non in auto-edilizia). Posso portare in detrazione fiscale ecobonus sia aquisto che esecuzione?
    Questo quesito è applicabile in diversi contesti. Esempio compro pompa di calore e la faccio posare ad installatore di fiducia.
    Avrò 2 fatture una dedicata per la fornitura (22%) ed una per la posa (10%).
    Mi sa aiutare?
    Grazie mille.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.