La porta d’ingresso principale e la casa in montagna

Leggi questo articolo grazie alle donazioni dei recenti “esperti” lettori Andrea Momesso, Gaddo Tarchiani, Giovanni Faro, Ignazio Simone Boragina, Luca Alunni. Partecipa anche Tu, sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


Nel precedente articolo vi ricordavo che l’ubicazione e la direzione della porta principale concorrere nello stabilire l’impronta energetica di base dell’abitazione.

Quindi ogni casa può essere classificata in 8 tipologie associate ai 5 elementi

  • fuoco,
  • terra,
  • metallo,
  • acqua
  • e legno


Il metodo delle Stelle Volanti (tecnica del Feng Shui avanzato) permette di determinare

  • le energie statiche presenti in ogni ambiente della casa
  • e quelle dinamiche, che entrano attraverso le aperture e si muovono all’interno degli spazi abitativi.

Ecco la mia esperienza relativa alla porta d’ingresso:

dei clienti mi chiamarono per capire come mai la loro bella casa di montagna, destinata a locazione turistica, pur trovandosi in un ambiente ameno e ricco di opportunità, fosse sfortunata dal punto di vista del ritorno economico (l’immobile riusciva a restare occupato solamente per qualche settimana durante l’intero periodo estivo).

Svolgendo l’analisi Feng Shui notai subito che l’edificio disponeva di due porte d’ingresso rispettivamente al piano terra e al piano primo; nonostante il vero ingresso principale fosse quello al livello superiore, questo non era mai utilizzato e rimaneva chiuso costantemente, si entrava sempre da quello secondario, quello di servizio.


Con l’ausilio della tecnica delle Stelle Volanti mi accorsi come dalla porta di servizio entrasse un flusso energetico molto negativo, esattamente come gli affari economici dei proprietari. Dall’ingresso principale invece giungeva un Qi migliore.

Mappa energetica delle Stelle Volanti relativa a piano terra e a piano primo:

Una prima cura proposta fu quella di dare maggiore importanza all’ ingresso principale e soprattutto di utilizzarlo! convogliando in questo modo energia positiva all’interno dello spazio abitativo. Già questo primo e semplice accorgimento  insieme ad altri correttivi si rivelò benefico per le tasche dei proprietari.

Ricordiamoci che è sempre preferibile utilizzare la porta d’ingresso principale ed evitare di abituarsi a servirsi della porta di servizio o ancor peggio, quella di collegamento con il garage per entrare in casa.

Nel prossimo progetto, magari apriamola insieme la porta di casa!

Ah dimenticavo… se qualcuno vi dice “La porta va sempre posizionata a…”, ricordatevi che il Feng Shui non ama le regole assolute: ogni spazio abitativo è unico e si trasforma nel tempo come ogni individuo che lo vive.

autore: Federica De Concini
revisione: Federico Sampaoli


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


marco de pinto passivhaus planer

 

Federica De Concini,

Ingegnere, Progettista certificato Passivhaus Institut (Certified Passive House Designer) appassionata di Architettura Feng Shui, coeditrice di espertoCasaClima – blog di informazione tecnica e comunicazione

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di Andrea su Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.