Coefficienti di resistenza termica R e di trasmittanza termica U

I Coefficienti di resistenza termica R e di trasmittanza termica U sono due valorei che spesso vengono pubblicati con esempi pratici di applicazione di materiali termoisolanti in funzione degli spessori:

  • in qualche ricerca si trovi il materiale X con esempi di spessori applicati a dimostrazione della resistenza termica R che si ottiene
  • in qualche ricerca si trovi il materiale Y con esempi di spessori applicati a dimostrazione della trasmittanza termica U che si ottiene

Se non masticate ogni giorno queste grandezze, vi troverete un po’ spiazzati e in confusione nel momento del confronto e della scelta del materiale isolante!

Ma le cose sono più semplici di quanto appaiano:

premesso che

  • ogni strato di materiale ha una resistenza termica che dipende dalla conducibilità termica di tale materiale e dallo spessore che si posa
  • ogni strato di materiale disperde più o meno energia (dipende dalle sue caratteristiche)

resistenza termica R = mqK/W che si calcola dividendo spessore (in metri) per conducibilità termica  m / (W/mK)

trasmittanza termica U = W/mqK che si calcola dividendo conducibilità termica per spessore (W/mK) / m che non è altro che 1/R

infatti se abbiamo un solo strato di materiale omogeneo e ci viene detto che ha una certa trasmittanza termica U, ma noi vorremmo conoscere la sua conducibilità termica per capire se si tratta di un materiale termoisolante spinto o no, è sufficiente moltiplicare la trasmittanza termica per lo spessore (in metri) U * m.

Magari vi sarà capitato di scegliere tra diversi massetti leggeri termoisolanti confezionati, quelli che vanno a riempire gli strati dove passano gli impianti e che poi ricevono il massetto a finire dove si poserà che so.. il legno o la piastrella o altra finitura interna per pavimenti. I produttori spesso preparano delle tabelle per i confronti – ora saprete leggere con più consapevolezza e destrezza tutti quei numeri – ecco un esempio di tabella con riportati gli spessori del sottofondo termoisolante in riferimento a 7 diversi prodotti in sacco da miscelare:

  • le prime 7 righe rappresentano la resistenza termica R = mqK/W in funzione dei cm. di spessore di ogni materiale (in grassetto)
  • le 7 righe sotto rappresentano la trasmittanza termica U = W/mqK in funzione dei cm.  di spessore di ogni materiale

Coefficienti di resistenza termica R e di trasmittanza termica U


per qualsiasi domanda, più in basso trovi la finestra "Lascia un commento" - non devi registrarti e il tuo indirizzo email non sarà mai pubblicato, approfittane!

federico_sampaoli_espertocasaclimacom   ipha_member

autore: Federico Sampaoli

 


    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  1. la sua parete realizzata con il sistema a casseri in EPS si compone di strati diversi:
    ogni strato ha una certa resistenza termica R che dipende dalla conducibilità e dallo spessore degli strati.

    la trasmittanza termica U 0,22 W/mqK non è altro che 1/R quindi se una proposta è espressa con il valore della trasmittanza termica e l’altra proposta è espressa con il valore della Resistenza termica lei non deve fare altro che prendere il valore 0,22 e metterlo al denominatore:

    1/0,22 = 4,545 che è Resistenza termica

    oppure fare il contrario trasformando la Resistenza termica in trasmittanza U:

    1/4,19 = 0,238 che è Trasmittanza termica

    insomma, la prima proposta è più spinta della seconda in fatto di dispersioni termiche invernali.
    ma non dimentichi che un buon edificio non deve contenere solo le dispersioni termiche: deve garantire altre 2 cose importantissime:
    1. lo sfasamento (la protezione estiva)
    2. la capacità areica sul lato interno (leggi qui)

    quindi i sistemi con casseri in eps NON sono proprio quando di meglio si possa progettare, anzi! leggi anche
    http://espertocasaclima.com/2014/10/06/sistemi-costruzione-consigliati-eps-cemento-conglomerato/
    http://espertocasaclima.com/2017/06/14/casa-appartamento-nuovo-eps-calcestruzzo-cemeto-acciaio-armato-sistema-costruttivo-eps-cls/

  2. Buonasera, mi sto trovando a valutare diversi preventivi per la realizzazione di un abitazione con casseri in EPS a perdere. Le due offerte mi portano una un coefficiente U= 0.22 W/mqK e l’altra è R= 4.19 m2k/W
    ho fatto qualche calcolo e se non ho sbagliato niente il secondo valore dovrebbe essere quello più isolante. Potete confermarmelo??

Up Next:

La protezione dal caldo si ottiene con tanta massa ?

La protezione dal caldo si ottiene con tanta massa ?