Riscaldamento senza consumo di gas, la pompa di calore

Se abbiamo coibentato bene, installato nuovi e buoni serramenti e previsto di cucinare a induzione è l’occasione perfetta per tagliare il gas, eliminare una bolletta dalla propria vita e cancellare il camino dal tetto.

Avete mai pensato ad una pompa di calore? Costa, ma ha poche spese nascoste! al contrario della caldaia tradizionale.

Con la pompa di calore si sottrae calore “gratuito e rinnovabile” dall’ambiente (terra, acqua, aria). Io preferisco la pompa di calore aria aria per la sua semplicità: tra l’altro l’aria la trovo disponibile ovunque anche se ha una temperatura instabile e se troppo fredda mi diminuisce la resa.

pompa-di-calore
id=”attachment_4223″ align=”aligncenter” width=”500″ caption=”pompa-di-calore”

Diciamo che è un frigorifero al contrario: infatti va a corrente. La corrente la possiamo prendere dal sole con il fotovoltaico o dalla tariffa speciale BTA dell’Enel (sull’argometo puoi leggere Pompe di calore, tariffe “usi diversi” anche per utenze sopra 3,3 kW).

Una pompa di calore consuma poca energia elettrica e “pompa” calore nella nostra casa. La caldaia tradizionale produce il calore mentre la pompa di calore PdC lo muove solamente: ci vuole meno energia per muovere il calore che per produrlo e infatti

l’energia termica resa è   >   dell’energia elettrica consumata

Il coefficiente di prestazione COP misura l’efficienza di una pompa PdC.


lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉  e sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


 

marco-de-pinto-termotecnico  marco de pinto passivhaus planer   federico_sampaoli_espertocasaclimacom   ipha_member   

+ involucro - impianti copyrightarticolo ideato, scritto e diretto da Marco De Pinto e Federico Sampaoli, impegnati a favore delle persone, del comfort e dell’open information. Marco titolare dello Studio di progettazione degli impianti PH Studio.  Federico titolare dello Studio di consulenza tecnica per una migliore efficienza energetica e caporedattore di espertocasaclima.com – blog di formazione e comunicazione online dal 2009. 

Se vuoi conoscere i profili LinkedIn di Marco e LinkedIn di Federico …

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di Federico su Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  1. Mi piacciono molto e li volevo anche provare personalmente. Concentrare la zona calore sulla linea “fredda” è senz’altro intelligente.
    Il dimensionamento può anche suggerirlo il produttore se si tratta di un solo ambiente, altrimenti il termotecnico deve essere informato sull’involucro e calcolare il dimensionamento.
    Non si può dimenticare che l’esigenza di posizionare mobili lungo le pareti “rovina” l’impianto a battiscopa.

  2. a proposito di riscaldamento vorrei un suo parere sui radiatori a battiscopa e se possono garantire maggior comfort rispetto ai termosifoni tradizionali. Grazie

  3. concordo in pieno, la pompa di calore è l’ultimo acquisto.
    Mi sembra che il mondo giri al contrario:
    mi accorgo quasi sempre che l’impianto di riscaldamento (a volte pure quello per il raffrescamento) è già deciso, è già in capitolato, è già stato preventivato, mentre l’involucro è ancora allo stadio di punto di domanda. E non solo ci sono dubbi sul materiale della coibentazione, anche sugli spessori!
    Quasi nessuno comprende bene che solo deciso l’involucro si decide l’impianto: al solo scopo di sopperire alle mancanze dell’involucro…

  4. Solo Pdc aria aria, magari…
    E’ vero che in scandinavia la pdc aria aria è la norma, ma là la corrente elettrica costa la metà circa rispetto all’italia. Sotto i 6°c la pdc non è molto conveniente a meno ché l’elettricità è a buon mercato come nel nord europa.La pdc è l’ultimo acquisto, prima devo isolare bene tutto ed avere serramenti ok come descritto.

    p.s. ho una pdc aria aria che uso nelle mezze stagioni per un paio di locali

Up Next:

Un muro in mattone pieno di 50cm contro il caldo estivo

Un muro in mattone pieno di 50cm contro il caldo estivo