Nuove finestre: usiamole bene e combatteremo anche la muffa!

  Come usare al meglio le nostre finestre? magari nuove, appena installate, del tipo con trasmittanza ultra bassissima.

tag-nuove-finestre

Imparare ad usare le finestre non servirà solo ad abbassare i consumi del gas, servirà anche a combattere la muffa. Quante case e quanti appartamenti convivono con queste famigliole indesiderate?

Ma perchè la temperatura superficiale dei muri resta bassa anche con il riscaldamento acceso e le finestre nuove?

Le finestre non portano solo luce in casa, ci permettono di fare entrare aria fresca al posto di quella interna consumata e viziata.

Abbiamo appena portato in temperatura tutti gli ambienti e adesso dobbiamo cambiare aria? Sì, dobbiamo. La ventilazione è importante, fa uscire l’alta concentrazione di Co2 e insieme anche l’umidità accumulata. D’inverno quando la temperatura è bassa, l’aria nuova che entra è veramente secca e ci aiuta a riportare l’umidità interna a valori più normali.

Leggendo un termoigrometro ambiente ve ne accorgete immediatamente, inoltre sareste in grado di sapere durante la giornata qual’è stato il livello più alto e più basso di umidità e temperatura interne. Usate uno strumento come questo:

Meno umidità tratteniamo in casa meno condensa può avvenire.

Come ventilare correttamente gli ambienti:

  • ventilare spesso e mai più di 3 minuti (raffredderete l’aria, ma non i corpi)
  • spalancare le finestre (mai usare l’antaribalta che raffredda l’imbotte della finestra)
  • ripeterlo anche di notte, sì mentre si dorme! ma dai che sto scherzando! però bisognerebbe.

tag-ventilazione-non-correttatag-ventilazione-non-corretta

Siete pigri? Volete sempre un clima perfetto? Da fuori entrano rumori, pollini e zanzare?

La ventilazione meccanica è un aggregato ancora sottovalutato, un po’ per il costo, ma molto per la mancanza di informazione credo.

E’ comunque un marchingegno che recupera il calore e dunque un buon alleato nella battaglia alla bolletta più bassa! A prescindere dall’isolamento!

    • consumereste meno gas,
    • aumentando il comfort,
    • filtrando l’inquinamento atmosferico.

lettura senza banner pubblicitari grazie alla generosità dei lettori – dona anche Tu 😉 sostieni l’informazione attraverso espertocasaclima.com!


federico_sampaoli_espertocasaclimacom  ipha_member

articolo ideato, scritto e diretto da Federico Sampaoli, impegnato a favore delle persone, del comfort e dell’open information, titolare e caporedattore di espertoCasaClima – blog di informazione e comunicazione

Il mio profilo LinkedIn

Entra anche Tu nella lista dei sostenitori del Blog espertoCasaClima :

Visita il profilo di federico su Pinterest.

16 pensieri su “Nuove finestre: usiamole bene e combatteremo anche la muffa!

  1. Federico Sampaoli Autore articolo

    pretendiamo troppo dalla VMC:
    la sua preoccupazione è fondata in regime estive. in regime invernale, in periodo di riscaldamento invece la vmc ha il pregio di riscaldare l’aria fredda presa dall’esterno e di conseguenza abbassarne il livello di umidità: leggi anche
    http://espertocasaclima.com/ventilazione/vmc-decentralizzata/la-vmc-non-funziona-destate/
    http://espertocasaclima.com/ventilazione/la-vmc-non-e-un-deumidificatore-ma-funziona/

  2. fabio

    buongiorno,

    è un po’ di tempo che seguo e leggo il suo sito/blog; leggendo qua e là sul sito gli articoli collegati all’umidità, vedo sempre che lei consiglia oltre ad installare una VMC, quantomeno ad aprire del tutto le finestre per il ricambio d’aria un 5 min ogni tot ore al giorno.

    mi domandavo, e qunado piove e la % di umidità fuori è sicuramente più alta? oppure se abito nei pressi di un fiume, quanto lo scambio d’aria aiuta la diminuzione dell’umidità in casa?

    in questi casi un deumidificatore è indispensabile?

    ad esempio nel mio caso ho una casa in una zona umida ed ho notato che anche aprendo quando fuori l’umdità è alta (ad esempio subito dopo una pioggia) non vedo che la % di umidità in casa diminuisce … da qui il mio dubbio

    la ringrazio se vovorrà rispondermi
    fabio

  3. Pingback: Per contenere le dispersioni energetiche è molto importante arieggiare correttamente: | esperto Casa Clima

  4. Pingback: devo ammettere che incontro molte persone che nutrono perplessità nei confronti di un moderno involucro dell'edificio. Immagino che sia perchè non conoscono bene i vantaggi che una buona coibentazione comporta: | esperto Casa Clima

  5. Pingback: Se consiglio sempre la VMC per la qualità dell'aria interna, perchè parlo si sporcizia o pulizia? Ne parlo proprio perchè temo l'accumulo di sporco negli apparecchi | esperto Casa Clima

  6. Pingback: Muffa: la colpa non è mai delle nuove finestre, ma piuttosto della poca progettazione! Le vecchie finestre forse "spifferavano" così tanto che anche il livello di umidità interna non saliva mai più di una certa soglia, mentre ora, i serramenti nuovi... |

  7. Pingback: Come si potrebbe calcolare quanto è grande la perdita di calore per ventilazione in una casa? sapere quanta energia buttiamo dalla finestra facendo una corretta ventilazione degli ambienti è interessante: la mia casetta esempio di 100mq è a Padova, zona c

  8. Pingback: Non tutti possono permettersi un cappotto esterno e serramenti nuovi, ma questo non è un motivo per posare i serramenti in modo sbagliato, o come si è sempre fatto. la posa corretta di un serramento deve prevedere l'isolamento delle spallette: | esperto C

  9. Pingback: Troppa umidità in casa? Abbiamo avuto anche la muffa in alcuni punti? L'aria ha un profumo che non ci piace? Iniziamo a monitorare l'umidità con un igrometro! | esperto Casa Clima

  10. Federico Sampaoli Autore articolo

    grazie infinite.
    Forse è tempo di consigliare ai lettori alcuni impianti in modo da aiutarli a scegliere e a decidere! …ma si cade nella pubblicità?

  11. Marco

    Per quanto riguarda la miniventilazione localizzata per singoli ambienti o impianti VMC classici nonchè certificati dal Passivhaus un ottimo prodotto che posso indicarvi lo trovate al sito http://www.heliosventilatoren.de.
    Inoltre producono anche estrattori aria dai servizi igienici pr abitazioni completi di ritegno e in sovrapressione tengono fino a 20 Pa oltre al fatto di possedere come le VMC ventilatori EC che nemmeno altre ditte hatto….credo pluggit…ma non zhender ….ciao ciao buona ricerca.

  12. Federico Sampaoli Autore articolo

    Questa non è certo buona pubblicità per il sig. rubner.
    Però la prima impressione è che state producendo troppa umidità interna e questo è il problema (non i muri). Per una corretta ventilazione avrete già letto il mio articolo: http://espertocasaclima.com/energia/nuove-finestre-usiamole-bene-e-combatteremo-anche-la-muffa/ . Mi viene anche in mente che forse, avendo la sensazione che la casa sia sufficientemente calda, forse alcuni ambienti hanno l’impianto di riscaldamento spento: le stanze non dovrebbero mai essere riscaldate con il calore proveniente da un’altra zona lasciando la porta aperta. Leggete il mio articolo http://espertocasaclima.com/energia/riscaldamento-usiamolo-bene-e-combattera-anche-la-muffa/ anche se fa riferimento ad un impianto dotato di termosifoni.

    Il ponte termico sopra la porta sezionale è certamente un difetto di costruzione e il Vostro comportamento in casa ne è indipendente.

    Vista la propensione a creare molta umidità interna sarebbe stato perfetto progettare con la casa un impianto di ventilazione meccanica controllata.
    Resta il fatto che dopo l’estate vi ritroverete con il problema umidità eccessiva non risolto:
    è chiaro che l’umidità non nasce dal nulla: siamo noi che la portiamo o la generiamo in casa.
    Non so quante persone ci vivono e nemmeno conosco gli stili di vita (molto tempo in casa?) (molta cucina?) (molte docce e poi via al lavoro chiudendo tutto?) (molte docce al rientro la sera e poi a letto senza arieggiare?) (panni stesi in casa?) (acquari in casa?) (molte piante in vaso?). Io non so nulla di voi, e nemmeno della posizione della casa, nè so se state monitorando l’umidità interna con qualche strumento. I consumi per riscaldamento come sono? Quanti mq sono? Quanti piani sono? C’è separazione tra un piano e l’altro? C’è molto effetto camino (il caldo che sale al piano superiore)?

    fatemi sapere e a presto

  13. Renato

    Ho costruito una casa prefabbricata Rubner e dopo 3
    anni di lamentele per l’eccessiva umidità indoor invernale. L’inverno scorso spostando una piccola libreria abbiamo scoprerto macchie nere di muffa, spostando l’armadio abbiamo trovato muffa all’altezza del battiscopa per tutta la lunghezza della parete.
    La ditta interpellata risponde che non è colpa della parete prefabbricata, da un’indagine temografica emerge
    un ponte temico sopra la porta sezionale e relativo terrazzino.La RUBNER è disposta a risanare la parete ed anche i numerosi difetti di costruzione però nega la propria RESPONSABILITA’. COSA MI CONSIGLI
    MILLE GRAZIE
    Reno

  14. Raffaele

    Ottima analisi, grazie. Ho richiesto il prezzo per due apparecchi al rivenditore di Bolzano, per due 14r completi di tutto e unità di controllo e spediti sono euro 1385. la chiusura del diaframma dovrebbe garantire la tenuta all’aria quando non è in funzione?
    in pratica per 4 stanze 2600 + i costi di istallazione e cablaggio.
    sembra davvero completo isodomus.
    hai visto il mio blog?
    saluti
    Raf

  15. Federico Sampaoli Autore articolo

    Mi state segnalando una mini ventilazione meccanica controllata.
    Vi ringrazio perchè non la conoscevo!
    Forse è tempo che in questo weblog espertoCasaClima, che tendenzialmente si astiene dalla pubblicità per rimanere pulito, si inizi a confrontare e pubblicare qualche marca di prodotti o apparecchiature perchè sempre più lettori sono alla ricerca del metodo giusto, ma anche del materiale giusto!
    Questo apparecchio http://www.inventer.de/it/Prodotti/inVENTer-ventilatori/inVENTer-14R__35/ sembra la facilità e semplicità in persona.
    Non ho ancora approfondito, nè chiesto il prezzo, nè fatto ricerche
    però
    il filtro mi pare debole,
    la promessa del recupero del 91% mi sembra elevatissima
    la pulizia dell’accumulatore mi sembra un po’ complicata
    la chiusura del diaframma interno, quando spento, non so come si faccia.
    Se volete leggere circa un apparecchio vmc compatto in alternativa (mille euro): http://www.isodomus.com/intranet/downloads/files/ISODOMUS_Meltem_VMC_2010_IT_web.pdf
    Se avete altre esperienze possiamo redarre un articolo insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.