Ridurre la nostra “carbon footprint” (l’impronta ecologica relativa all’anidride carbonica)

Anche fuori di casa possiamo migliorare la nostra impronta ecologica: bicicletta per diminuire la nostra impronta ecologica

Riduciamo il numero di viaggi in auto per ridurre i costi del carburante, ridurre l’usura della nostra auto e aiutare l’ambiente.
Combiniamo i nostri viaggi!

Evitiamo i viaggi brevi!
Combiniamo diversi motivi per ogni viaggio!
Vediamo se è possibile sostituire un viaggio in auto con una telefonata, una e-mail, un SMS o un fax.

Comperiamo una bicicletta per le brevi distanze! Sarà gratis dopo soli 1.111 km. (150 euro/bici  /  1,35 euro/litro benzina) pari a 14 settimane percorso casa/ufficio.

Camminiamo! Può contribuire a migliorare la nostra salute.
Accompagniamo a piedi i bambini a scuola, andare con loro ha un sacco di vantaggi e loro imparano molte cose! La vostra scuola locale potrebbe essere interessata ad avviare un bus a piedi verso la scuola.
Utilizziamo il trasporto pubblico, può essere più conveniente e meno stressante di guidare.

Evitiamo il traffico delle ore di punta!

Lavoriamo da casa se possiamo! Proponiamolo! Si potrebbe anche avere più tempo libero.

Parco auto: se voi e la vostra famiglia potete vivere senza una seconda auto risparmierete migliaia di euro ogni anno (acquisto, registrazione, box, manutenzione e assicurazione).

E se proprio dovete andare in macchina, prima guardate questo bellissimo  video.

Come gli ambientalisti, Vi chiedo di lasciare la macchina a casa! So che non serve: esistono ancora paesi senza libertà religiosa, senza democrazia e senza diritti umani, ma non senza traffico. I pochi angoli della terra senza macchine non vedono l’ora di averle…

E’ certo che nessuno è riuscito a progettare una buona alternativa all’auto; l’autobus è un fallimento di progettazione, scomodo, rumoroso, maleodorante: una proposta perdente. Dobbiamo inventare un’esperienza di mezzo pubblico più affascinante, dobbiamo offrire scelte di movimento che siano entusiasmanti! bruce mau

Come dice Bruce Mau, per convincere sei miliardi di persone a cambiare, ci vuole seduzione, non sacrificio!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>